La tecnica del Cowashing

I capelli risultano spesso molto stressati a causa dei continui trattamenti ai quali sono sottoposti e anche per via dell’inquinamento atmosferico che tende a sporcarli velocemente… I lavaggi troppo frequenti non sembrano essere la soluzione migliore per dare lucentezza ai capelli, perché le detersioni ripetute possono stressare ancora di più il cuoio capellutoLa maggior parte degli shampoo in commercio, infatti, contengono alti livelli di solfati per detergere e sgrassare a fondo i capelli e, a volte, possono essere la causa di capelli secchi, deboli e sfibrati… Allo stesso modo, anche le cuti più delicate possono essere leggermente irritate dalle sostanze tensioattive contenute negli shampoo…In tutto il Mondo sta prendendo piede la tecnica del “Cowashing”, lavare i capelli senza usare lo shampoo… Infatti la parola Cowashing unisce i termini “conditioner” e “washing”… e vuol dire lavare i capelli con il balsamo!A questo punto vediamo nello specifico in che cosa consiste la tecnica del “Cowash” o del “Cowashing”… Bisogna procurarsi mezzo bicchiere di zucchero di canna e mezzo bicchiere di balsamo Lo zucchero di canna effettuerà un vero e proprio scrub sulla cute, eliminando sporco e untuosità…  Il balsamo deterge con delicatezzaLa cosa importate è scegliere un balsamo che non abbia siliconi perché questi ultimi seccano i capelli e aumentano le doppie punte… Se si vuole un effetto ancora più vellutato, si può aggiungere anche un cucchiaino di miele al compostoSi uniscono gli ingredienti in una ciotola e si sbatte il composto con una frusta per eliminare ogni grumo e creare un impacco facile da stendere… Si applica il composto sopra i capelli che saranno stati precedentemente inumiditi, massaggiando bene la cute per almeno cinque minuti con movimenti circolari per far sciogliere lo zucchero e attivare la sua azione esfoliante… Si procede con le lunghezze senza esagerare con le quantità per non appesantire i capelli e, successivamente, si lascia in posa il composto per qualche minuto prima di procedere al risciacquo… Per un risultato impeccabile, si utilizza acqua tiepida… Infatti troppo l’acqua calda o troppo fredda potrebbe rovinare i capelli… ci si assicura di rimuovere ogni residuo… A questo punto, non dovrete far altro che tamponare le lunghezze e procedere con styling e asciugatura!Il Cowash può essere personalizzato a seconda della tipologia di capelli… Se si hanno i capelli grassi basterà aggiungere del bicarbonato di sodio, per ottenere un effetto leggermente astringente, che aiuterà a controllare lucidità e capelli oleosi… Oppure il succo di un limone da sostituire al bicarbonato e diminuendo la quantità di zucchero… In questo modo i capelli saranno più puliti e più leggeri E se si soffre di forfora o cute irritata, si può provare con qualche goccia di Tea Tree Oil per lenire e calmare il cuoio capellutoSe invece si hanno i capelli secchi, al composto originale si può aggiungere un cucchiaino di Aloe Vera e uno di Burro di Karité… Massaggiate questa maschera sulla testa per almeno cinque minuti e poi risciacquante abbondantemente… i capelli risulteranno subito più luminosi e fortiPer i capelli fini e fragili, la soluzione giusta è affidarsi all’Olio di Ricino che aiuterà il cuoio capelluto ad aumentare la produzione di sebo, oltre a lucidare le lunghezze e renderle morbidissime…Se si hanno i capelli ricci, si potrà aggiungere un cucchiaio di yogurt, oppure uno di Olio di Argan… oppure uno di Olio Cocco… per assicurarsi una maggiore idratazione ed elasticità dei ricciPer prevenire l’effetto crespo, o quando la chioma si vede particolarmente opaca… la soluzione migliore è aggiungere un paio di cucchiai di Aceto di Mele alla formula base per regalare alla chioma tutte le proprietà antisettiche di questo ingrediente… anche per facilitare quando si pettinano i capelli affinché non si spezzino e stimolare la naturale crescitaL’unica regola quando si parla di Cowashing è dare il tempo ai capelli di abituarsi al trattamento e trarne tutti i benefici, magari alternando durante i giorni, un normale shampoo ad un composto di Cowash… Già dopo un mese la chioma risulterà molto più luminosa e tenderà a sporcarsi sempre meno col passare del tempo…

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *