Wet Look Anni ’90

Il ritorno degli anni ’90 sui capelli, non è evidente solo per l’uso degli accessori di ispirazione “nineties”, come gli elastici foderati, i famosi Scrunchies… o i mega fermagli diffusi ultimamente da tutte le case di Moda… ma si può vedere anche in uno stile particolare di acconciatura che è rispuntata con grande fervore nelle ultime sfilate e su tutti i red carpet… Si tratta del Wet Look l’hairstyle effetto bagnato, non solo pensato per la stagione estiva, ma lo vedremo anche nei prossimi mesi, e le ultime passerelle autunno/inverno 2019/2020 confermano questo revival… Pensate che negli anni ’90 una delle prime donne viste sfoggiare questo tipo di look elegante e raffinato, ma molto “alternativo” per quell’epoca, sia durante i servizi fotografici e sia in occasione dei red carpet, fu la principessa Lady Diana

Sotto Lady Diana fotografata da Mario TestinoSotto Lady Diana durante un evento di beneficenza

Quessto sta a dimostrare che il Wet Look è un’acconciatura totalmente “trasversale”… adatta sia per outfit casual e modaioli… e indicata anche per le occasioni esclusive dove si vuole apparire glamour e sofisticateCapelli lunghi, medi o cortisciolti, semi raccolti, raccolti in chignon o in ponytail… o addirittura con un ulteriore effetto messy… non importa… c’è un giusto effetto bagnato per tutte!

Sotto Bella Hadid per VersaceSotto Barbara Palvin per la rivista GQSotto Kim Kardashian con un moderno Wet Wavy Long BobSotto Rita OraSotto Selena GomezSotto sempre Selena Gomez per la rivista CosmopolitanSotto Julianne HoughSotto Emma WatsonSotto Carey Mulligan per la rivista Harper’s Bazaar
Sotto Lucy HaleSotto Cara Delevingne per Stella McCartneySotto Kendall Jenner per Chanel con uno Wet Chignon a conchigliaSotto Miriam LeoneSotto Chiara FerragniSotto sempre Chiara Ferragni con una Wet Ponytail Sotto Taylor Swift dimostra che non sempre bisogna portare indietro i capelliSotto Gigi HadidSotto sempre Gigi Hadid per PradaSotto Amber HeardSotto sempre Amber Heard con un Messy Wet HairlookSotto Bella HeathcoteSotto Rihanna per la rivista VOGUE

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Doppio Taglio

I tagli che hanno spopolato quest’anno 2019 sono stati sicuramente: il bob geometrico e il carrè sfilato… insieme ad una componente che è stata protagonista: la frangia… considerata quasi “un accessorio” da indossare sul viso Lunga, corta, da portare con taglio shag e persino sui capelli ricci… Declinata anche come un classico ciuffo sulla fronte… è stato lo styling più amato dell’anno… Ora però la moda della frangia si sta spingendo oltre i canoni più classici… Se andiamo a sbirciare quali tagli ci proporranno gli esperti nelle prossime stagioni, scopriremo che sta nascendo un nuovo tipo di frangia (se così possiamo chiamarla): la frangia lunga e aperta… chiamata anche: “la frangia a elmetto”La frangia a elmetto, lascia la parte frontale del viso scoperta, senza apparenti ciuffi sulla fronte, creando una e vera e propria tendina se vista di profiloLa particolarità di questo haircut un po’ dal sapore futuristico, sta proprio nel “doppio taglio”: il primo più lungo rispetto al secondo decisamente più corto, che arriva circa all’altezza delle orecchie, così che nelle zone laterali si viene a creare appunto una specie di frangiaE’ stato definito da molti hairstylitsts: un taglio “a doppio taglio”… non solo per come si presenta e per come si ottiene… ma anche per il rischio di portabilità!… Perché non sempre un taglio del genere può valorizzare il viso… magari è usato solo per “esigenze di copione”, per esempio: una sfilata in passerella… Insomma, il doppio taglio è amato e odiato allo stesso tempo…Però il futuro della moda è anche questo: tenere in considerazione le tendenze che al momento ci sembrano strane e inspiegabili… ma che evolvendosi possono essere adottate e divulgate da molti, con la possibilità che si confermino il trend del momento Se consideriamo che questo “doppio taglio” può evocare il Mullet tipico degli anni ’80, tutto ci può sembrare più chiaro… In fondo “il doppio taglio” è la trasformazione di un taglio già visto, che all’epoca suscitò scalpore e non poche polemiche… e che veniva considerato “importabile” e poco femminile… Ma questo non frenò la sua avanzata, anzi… Negli anni successivi il Mullet è stato “ripescato” dagli stilisti diverse volte… ed è tuttora considerato il taglio più alternativo che si sia mai proposto… Dall’aspetto moderno e completamente fuori dagli schemi… come dimostrano gli esempi sotto…

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Shag alla Francese

Ogni estate si è alla ricerca di un taglio di capelli che come prima caratteristica deve essere “low maintenance”, a bassa manutenzione… cioè il taglio deve essere facile da gestire… così anche da renderlo perfetto e pratico per le vacanze… E anche se la piega risulta essere un po’ messy, non importa, il risultato finale deve essere leggero e glamour… Gli esperti hanno ribattezzato questo haircut come Il taglio Shag alla Francese, perché bene interpreta lo stile sexy, sbarazzino, morbido… che evoca l’allure dello stile francese

Sotto Juliette Binoche

Il “mantra” delle parigine, del resto, è essere “effortless chic”, cioè essere chic senza sforzo… cioè eleganti, ma mai sembrare troppo artefatte e patinate… Ecco perché tante scalature e lunghezze sfilate nello stesso taglio sono adatti a ricreare questa tendenza “parisienne”

Sotto Charlotte Gainsbourg

Se poi a questo si aggiunge la passione delle francesi per la frangetta… chi la porta più lunga, chi più corta, chi aperta a sipario, chi come ciuffo leggermente laterale, spesso rivisitata in stile messy

Sotto Milla JovovichSotto Cecile Cassel

Potrebbe essere anche un escamotage” per nascondere rughe e dintorni… C’è da dire che questo tipo di taglio ha potere di incorniciare alla perfezione qualsiasi viso, di ogni età… La frangia abbinata al taglio Shag è sempre vincente!

Sotto Isabelle AdjaniSotto Emmanuelle Seigner

Per non parlare dell’importanza della lunghezza del taglio Shag alla Francese, che non si esprime solo sui capelli medio-corti… ma a volte va dal mento alle spalle, talvolta superandole… Quindi i capelli lunghi si presentano scalati, sempre con quell’impronta Shag che li rende moderni e contemporanei… Una scelta strategica e molto femminile… e che sta bene sia se i capelli sono asciugati all’aria, sia se sono phonati con piega da salone… perché in entrambi i casi assumono sempre un aspetto “spontaneo”

Sotto Aymeline ValadeSotto Cristina Herrmann

Ultimo dettaglio che non lascia indifferenti è il colore dei capelli… Deve essere il più naturale possibile… Per chi ha i capelli scuri, sono ammessi dei riflessi invisibili, qua e là per imitare la schiaritaura baciata dal sole… Ma le sfumature devono essere sempre discrete… e mai scegliere colori eccentrici perché sia veramente in stile francese!

Sotto Marion Cotillard

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Capelli in vacanza: tutti i consigli!

Estate e capelli… non sempre il binomio risulta vincente, poiché il sole, la salsedine e il cloro sono nemici della salute del capello, lo indeboliscono e lo rendono opaco e crespo… Il che non significa che si debba rinunciare al mare o a stare al sole, ma solo che si devono prendere delle precauzioniPartendo, dunque, dal presupposto che i capelli non hanno la capacità di auto-ripararsi come fa la pelle, occorre davvero prestare loro cure extra in estate, perché altrimenti si avranno problemi in autunnoInfatti se non ci si pensa già da ora si provocherà un’eccessiva caduta di capelli in autunno I bulbi, se non protetti, si bruciano per l’azione dei raggi UV, che è molto più intensa in questa stagione. Se il bulbo si indebolisce si avrà come conseguenza la perdita precoce del capello…Bisognerebbe seguire le stesse regole che siamo ormai abituati a eseguire per proteggere la pelle, cominciando con l’utilizzare un protettivo specifico per mantenere sana la struttura capillare durante tutto il periodo estivo e vacanzieroI prodotti solari per capelli non agiscono semplicemente come protettori dai raggi UV, ma avvolgono il capello in una pellicola protettiva che lo isola dall’azione aggressiva degli agenti liquidi e atmosferici… In questo modo, si preserva la brillantezza, il colore dura più a lungo, la struttura mantiene la sua robustezza.Nei momenti della giornata in cui il sole è forte, è consigliabile proteggere i capelli con un cappello… Dovrà essere leggero e di colore chiaro, meglio optare per un cappello di paglia o di cotone per consentire la traspirazioneUn must del periodo sono anche le bandane, fasce o foulard che ricoprono tutta le nuca… Ricorda sempre di evitare il nero!Dopo aver fatto il bagno, al mare o in piscina, l’ideale sarebbe quello di sciacquare i capelli sotto l’acqua fresca e dolce il prima possibile, per eliminare la salsedine e il cloroIl cloro e la salsedine tendono a rendere i capelli secchi e crespiE’ fondamentale mantenere i capelli idratati e nutriti… L’ideale sarebbe fare un balsamo dopo lo shampoo, preferibilmente a base di camomilla, aloe vera o avena, sostanze ritenute ristrutturanti e lenitive… Fare una maschera riparatrice una volta alla settimana è molto importante… Bere tanta acqua è necessario! Il giusto grado di idratazione del nostro corpo ci aiuterà anche a mantenere pelle e capelli idratatiSi conglia durante il periodo estivo di non usare in modo eccessivo il phonIl calore del phon può stressare ulteriormente il capello. Per questo l’ideale sarebbe sfruttare il potere del caldo e del sole, e quindi di optare per un’asciugatura naturaleIn un periodo così caldo, oltre al phon, è bene evitare piastre e ferri che indeboliscono molto il capello. Meglio optare per capelli al naturale, volutamente imperfetti e in stile beach wavesQuando si fa lo shampoo, bisognerebbe prediligere l’acqua fredda ed evita di stressarli ulteriormente con acqua molto calda… Non necessariamente si utilizza l’acqua fredda per tutto il lavaggio, ci si può anche limitare ad un solo getto finale… Un gesto semplice, che rigenera e rinfresca velocemente la chiomaNon trascurare mai “la manutenzione” della propria chioma! Anche se si è in vacanza bisognerebbe andare qualche volta dal parrucchiere che potrà darvi qualche consiglio in più per gestire al meglio i vostri capelli durante la stagione estiva… magari proponendovi qualche trattamento specifico nutriente e ricostruttivo, tenendo conto della natura del vostri capelli e del cuoio capelluto… e tenendo sotto controllo anche le doppie punte, che facilmente si creano in questo periodo, vista la propensione ad avere i capelli più sfibrati del solito…

Ricapitolando, sotto un piccolo Vademecum:
Evitare trattamenti aggressivi prima di andare in vacanza.
Utilizzare sempre un solare per capelli, in particolare gli oli che li idratano.
Utilizzare un pettine a denti larghi per togliere i nodi.
Utilizzare una maschera doposole.
In spiaggia legare i capelli ma morbidamente, per evitare di tirarli troppo. Se lasciati sciolti, lo sfregamento provocato dal sole può inaridirli e rovinarli.
Indossare nelle ore più calde un foulard o un cappello per non bruciare la cute del cuoio capelluto.
Utilizzare uno shampoo in grado di rimuovere i residui di cloro, salsedine, sabbia.
Dopo ogni bagno al mare o in piscina, sciacquare i capelli con acqua dolce.
Fare l’ultimo risciacquo dello shampoo con acqua fredda.
Utilizzare il phon il meno possibile. Approfittate più che potete per asciugarli al naturale.
Effettuare un salto in salone per trattamenti specifici ed eliminare le doppie punte.
Bere tanta acqua!

Non ci resta che augurare a Tutti Voi
BUON FERRAGOSTO!!!

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Scrunchies Mania

L’ultima trovata riguardo gli accessori per capelli di tendenza dell’estate 2019 porta le “nineties vibes” alle stelle! Infatti il prorompente ritorno di alcune mode viste negli anni ’90, ha riportato in auge gli Scrunchies… I capelli dell’estate 2019 ameranno questi maxi elastici colorati che portano un tocco di estro sulle chiome modaiole e le rendono alternative… Adatti alle pettinature su capelli lunghi e sui capelli medi… sono “gli alleati” perfetti per seguire i trend più attuali… e le acconciature del momento, dalle più semplici alle più complesse… Amatissimo dalle celebrities, tra le tante anche l’influencer Chiara Ferragni, gli scrunchies si candidano ad essere l’accessorio vincente tra le tendenze moda dell’estate 2019… Ma non solo. I capelli raccolti con lo scrunchie si portano sempre e in tutte le occasioni, dalle più formali alle grandi occasioni…

Sotto Chiara FerragniSotto Hailey BaldwinSotto Jennifer LopezSotto Rita OraSotto Bella Hadid

Ci sono tantissime varianti di scrunchies colorati e Instagram, ovviamente, potrebbe essere una fonte di ispirazione senza fine… Esistono scrunchies con foulard per impreziosire un’acconciatura semplice… come un mezzo-raccolto o una ponytail Si possono trovare scrunchies leopardati o zebrati per le più audaci… glitterati o neon da scegliere per una serata in discoteca, ma anche la versione più classica nera, bianca, color nude o pastello che si abbina alla perfezione con qualsiasi outfits…  E addirittura esistono gli scrunchies che riprendono la fantasia dell’abito indossato!Ma una delle ultimissime tendenze da segnalare è sicuramente il lavoro di due stilisti americani, Shelly Horst e Dryw Scully, che hanno creato una vera linea di Scrunchies a forma di nuvola!… Chiamati Cloud Scrunchies… stanno diventando virali!.. Un vero e proprio accessorio per capelli che non vuole più solo essere un semplice elastico che disciplina le lunghezze ma una decorazione fatta e finita per coronare di colore in modo etereo, raffinato ed incanto la chioma

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share