Madonna Hairstyle Evolution

Madonna, l’indiscussa Regina del Pop, oggi 16 Agosto 2018,  compie 60 anni!!!… Conosciuta a tutti non solo per il suo immenso repertorio musicale ma anche per i suoi infiniti look che con il passare degli anni si sono gradualmente evoluti… e durante questi  decenni hanno dettato moda!!!… Infatti è una delle poche donne dello Star System che gli stilisti rincorrono e a cui continuano ad ispirarsi… non solo per i suoi numerosi outfit… ma soprattutto per le acconciature che propone e che, senza ombra di dubbio, sono diventate iconiche!

Negli anni ’80 riprende un po’ le creste Punk, che “eredita” dai suoi esordi musicali della fine degli anni ’70… mettendo in evidenza il ciuffo e tenendo i capelli tirati sui lati… E in alcune occasioni fa dei raccolti che evocano gli anni ’50 con le sue famose fasce però che poi diventeranno tipiche degli anni ’80… Tutti la copiano!!! Sotto Rosanna Arquette emula “da copione” spudoratamente il look di Madonna per il film “Cercasi Susan Disperatamente”, 1985… Sotto la famosissima foto di Herb Ritts, che Madonna sceglie come copertina del disco “True Blue”, 1986… questo look segna un’intera epoca…Sotto il pixie haircut più famoso degli anni ’80… quello sfoggiato per il video della canzone “Papa Don’t Preach”Alla fine degli anni ’80… precisamente nel 1989 in occasione del lancio del disco “Like a Prayer”, spiazza tutti tornando ai suoi colori d’origine… diventa castana e porta un Collarbone Cut mosso…Dura pochissimo il castano sui suoi capelli, infatti ritorna l’anno dopo per “Vogue”, 1990, ad un biondo stile diva di Hollywood… con caschetto scalato e riccioli ben definitiNel 1993 torna ad un pixie haircut da urlo per il suo “Girlie Show”… è il periodo della trasgressiva “Erotica”Nel 1995 cambia radicalmente il suo look… abbandona il biondo platino e opta per un biondo miele… sfoggiando un sofisticato caschetto per la campagna pubblicitaria dei famosi “vestiti bianchi” di Gianni Versace… fotografata da Mario Testino, sceglierà una delle foto di questa campagna come cover del disco “Something To Remember” Il regista Alan Parker, nel 1996, vuole Madonna per interpretare il suo film “Evita”… per lei vengono studiati delle acconciature dal sapore vintage… che trasformano la cantante in una donna ricca di fascino e glamour… Alla fine degli anni ’90, Madonna, che nel frattempo si è fatta allungare i capelli… si avvicina alle filosofie orientali e questo traspare non solo dal suo repertorio, ma anche dal look che sceglie, un po’ hippie… In questa occasione è fotografata dal provocatorio David laChapelle per il magazine musicale “Rolling Stone”… con il famoso “cuore spinato” in mano… Madonna per il fatidico passaggio al nuovo millennio scegli un look pulito, minimal… senza troppi fronzoli, con un make-up decisamente sui toni del nude… La sua immagine viene di nuovo curata dal fotografo Mario Testino… e per la copertina del disco Ray Of Light, 1998/1999… sceglie una foto che aveva accompagnato un articolo di un Vanity Fair dell’epoca, quando venne intervistata per i suoi 40 anni, subito che ebbe partorito la sua prima figlia… Nel corso degli anni 2000… la Madonna degli anni ’80 lascia spazio ad una donna più matura, sebbene originale ed all’avanguardia… e lo dimostra con le sue diverse acconciature sempre di tendenza… Come per esempio i suoi capelli ultralisci, con o senza frangia… o la sua breve parentesi “brunette” per il disco “American Life”, 2003… Addirittura nel 2005 per il disco “Confessions on a Dance Floor”… sperimenta un rosso rame mai visto prima nel suo curriculum capelli!… Le foto sono di Steven Klein…  La sua “parentesi rossa” dura pochissimo… nello stesso anno 2005, si rifà bionda e con un’acconciatura “wavy bob”, evoca una donna in carriera degli anni ’70, per la campagna pubblicitaria di Versace… L’immagine torna ad essere curata da Mario Testino…  Nel 2007 la catena H&M le propone di diventare stilista per una stagione… lei accettò di disegnare qualche vestito… ma sicuramente degna di nota è la campagna pubblicitaria che ne seguì, curata da Steven Klein… I suoi capelli biondi ricercatamente ondulati e voluminosi la rendono bellissima… E non dimentichiamo che nel frattempo Madonna non smette di pubblicare dischi e di fare concerti in giro per tutto il Mondo… come nel 2009 il Tour “Sticky and Sweet”… dove preferisce i capelli più lunghi con delle beach waves, strizzando l’occhio ad un look un po’ messy anni ’80… Ha 51 anni ed è in splendida forma! Negli anni 2010 e 2011, i suoi amici Dolce & Gabbana la coinvolgono in una campagna pubblicitaria dove viene trasformata in una casalinga siciliana… sexy, provocante e un po’ comica… I suoi capelli biondi vengono accorciati e l’acconciatura è azzeccatissima, le dona un allure da vera diva anni ’50… Le foto vengono curate da Steven Klein Nel 2012 è occupata sia con il lancio del disco “MDNA” e sia con l’omonimo Tour… i suoi capelli biondi ritornano ad essere più lunghi, stavolta lisci… con qualche divertente variazione sulla parte davanti… in stile rockabilly!…Quando pubblica nel 2015 il disco “Rebel Heart”, ritorna ad avere il look da “femme fatale” alla Marilyn Monroe Nel 2016 fa tendenza sfoggiando la sua ricrescita corvina… e tutti di nuovo la copiano! Se notate si inizia a vedere il bicolore tra le celebrities, e non solo…Nel 2017 lancia la sua nuova linea di cosmetici “MDNA Skin”… la campagna pubblicitaria è curata dai fotografi Luigi Murenu & Iango Henzi Nell’agosto del 2018, alla vigilia del suo sessantesimo compleanno, il giornale VOGUE, in tutti i paesi del Mondo, le dedica la copertina ed un intero articolo curato dai fotografi Mert & Marcus… Continua ad essere una vera icona di stile!!!

BUON COMPLEANNO MADONNA!!!

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

I Capelli nella Storia

C’è un profilo su Instagram molto interessante che viene preso in considerzione dagli stilisti del mondo della Moda perché ripercorre la storia dell’Hairstyle grazie ai capolavori della Storia dell’Arte… Si tratta della pagina @thehairhistorian… Attraverso i capolavori proposti si fa un tuffo nel passato, una specie di cilindro magico da cui pescare nuovi spunti per reinterpretare non solo le acconciature, ma anche gli accessori che si usavano per adornare i capelli… Infatti si possono liberamente accostare ai quadri le proposte viste sulle passerelle… a dimostrazione che i “corsi e ricorsi storici” esistono!… Per dirti ancora una volta che nulla passa e tutto ritorna!

Sotto: The Ghent Altarpiece Angels Playing Music, 1432, Jan Van EyckAcconciatura reinterpretata da Dolce & Gabbana Sotto: Lady with the Jewel, 1552, Antonio MoroAcconciatura reinterpretata da Elisabetta Franchi Sotto: Lady Keele, 1860, William EttyAcconciatura reinterpretata da Valentino Sotto: Girl with Red Hair Ribbon, 1868, Albert AnkerAcconciatura reinterpretata da MoschinoSotto: Sketch of One of the Artist’s Daughters, 18th Century, Peter Paul RubensAcconciatura reinterpretata da Christian Dior…  Sotto: Queen Victoria, 1845, Franz Xaver Winterhalter… Acconciatura reinterpretata da Dolce & Gabbana Sotto: Portrait of a Young Girl, 1520, Lucas Cranach the Elder… Acconciatura reinterpretata da Chanel…  Sotto: Portrait of a lady, 1770, Francois-Hubert Drouais… Acconciatura reinterpretata da Zac Posen Sotto: Emma Hamilton as a Bacchante, 1790, Elizabeth Vigée le Brun… Acconciatura reinterpretata da Anna Sui…  Sotto: Girl with a Golden Wreath, 1900, Léon François Comerre… Acconciatura reinterpretata da Elie SaabSotto: Portrait of Konstancja Walewska, 1790, Polish School… Acconciatura reinterpretata da John Galliano… Sotto: Hokei, 1940, Fujishima Takeji… Acconciatura reinterpretata da Gucci… 

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

DNA Braids

Se la scorsa settimana abbiamo fatto una lunga carrellata sulle “Summer Braids 2018”, cioè tutte le proposte che riguardano le trecce che sono di tendenza questa estate… in questo articolo ci soffermiamo su una versione di treccia molto particolare… La si può definire senza dubbio l’ultima invenzione da parte dei creativi hairstylists… stiamo parlando delle DNA Braids, ovvero, le ultime arrivate nel magico mondo delle acconciature capelli con trecce! Perché ricollegandoci al discorso dell’altra volta: l’acconciatura femminile, e in questo caso la treccia, è da sempre un’arte!

La forma delle DNA Braids è molto particolare e rievoca la tipica doppia elica del DNA… Le versioni proposte su Instagram stanno diventando virali, basta cercare l’hashtag: #dnabraids… La prima hairstylist a sperimentare questa acconciatura è stata l’americana Alexandra Wilson… Considerata dai social la “regina dell’intreccio” ha uno dei profili su Instagram più seguiti dalle hair addicted… la trovate con il nickname: alexandralee1016… Nella sua pagina potrete vedere tutti i suoi lavori e cosa riesce a fare con le trecce!

Le DNA Braids stanno benissimo sia sui capelli lunghi che dal taglio medio, facendo sembrare la chioma molto più folta… questo effetto è dovuto dalla sua texture che risulta essere molto fitta… La loro forma insolita avrà come risultato un twist dall’effetto ottico straordinario

Questa pettinatura si presta ad essere sia una treccia singola sia due (o tre, o più)… Una volta presa confidenza con la tecnica dell’intreccio, le DNA Braids si possono adattare a qualsiasi acconciatura, sicuramente facendone la differenza… Da notare poi, che i capelli colorati si prestano bene ai giochi di nodi di questa treccia particolare

Se per l’estate 2018 la treccia elicoidale è quella che fa tendenza.. quale sarà la prossima “forma” ad essere sperimentata dalle menti creative degli hairstylists?! Nell’attesa, ecco altri esempi a cui vi potete ispirare di DNA Braids

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Summer Braids 2018

Non c’è stagione estiva che si rispetti senza che le trecce tornino ad essere rivisitate e riproposte… Le trecce oltretutto semplificano la vita a chi, frequentando spesso la spiaggia o la piscina, vuole avere sempre la chioma in ordine, mantenendo soprattutto un look di tendenza… Non solo, possono essere una valida alternativa per chi vuole sfoggiare nelle calde serate, un outfit comodo e fresco

E poi, a dire la verità, la treccia rimane una delle acconciature su cui ci si può sbizzarrire… Le parole d’ordine sono: raccogliere, sollevare, intrecciare… perché l’acconciatura femminile è, da sempre, un’arte!

Sotto Romee Strijd… sfoggia un gioco di intrecciTrecce ed elastici per un risultato quasi etno-chic Sotto Millie Bobby Brown… con un’acconciatura giovane dove la treccia raccolta lateralmente le dona un tocco di originalità e freschezza… Sotto sempre Millie Bobby Brown… in questo caso le trecce “reverse” che terminano con uno chignon le conferiscono subito un aspetto elegante e glamour, adatto alle grandi occasioni…  E chi ha detto che la treccia è una prerogativa di chi ha i capelli lunghi?! Sotto Sienna Miller sfoggia un’acconciatura davvero insolita… Capelli raccolti e fissati da una treccia che le incorona la testa e subito sotto si intravede il suo taglio pixie…  Sotto la modella Sara Sampaio ci propone due valide alternative di come portare le trecce… Nella prima versione la vediamo con le Boxer Braids, in puro stile sporty… nella seconda versione con una maxi treccia morbida che riflette in pieno lo stile boho-chic…  Sotto Ruby Rose con delle piccole trecce “tubolari”le famose Pipe Braids di cui abbiamo parlato la scorsa primavera, fissate lateralmente… Il tutto crea un moderno mezzo raccolto…  Un po’ French e un po’ Pipe la versione che gli hairstylists di Toni&Guy propongono per questa estate 2018…   Sotto Rita Ora… con delle micro-treccine che si combinano con una ponytail alta, dove le lunghezze sono ultralisce… Il raccolto tiratissimo lascia intravedere la rasatura all’estremità della nuca… Sotto Gina Rodríguez… la sua treccia ha più volume in cima e più stretta alla fine, creando una forma giocosa che segue la linea del suo collo… Sotto Constance Jablonski… con la treccia si ricrea un cerchietto… come se fosse un accessorio elegante e raffinato… Sotto Bar Rafaeli… con una semplice Fishtail Side Braid… a dimostrazione che anche con una treccia dall’aspetto messy si può presenziare ad un red carpet…  Sotto Amanda Seyfried… con due Dutch Braids, che poi vengono girate su se stesse a chioccia e attaccate all’estremità della nuca…  Sotto sempre Amanda Seyfried… stavolta, con una treccia voluminosa, morbida e spettinata… che conferisce un aspetto più romantico al look… a differenza dell’outfit rigoroso e “disciplinato” visto in precedenza…  Sotto Kirsten Dunst… con una treccia dall’aspetto quasi sciolto che ha la forma di una morbida spirale…  Sotto Shay Mitchell… con due fittissime Fishtail Braids… e dalle punte che hanno l’aspetto leggermente frisè Sotto Elsa Pataky… con un Braided Top Knot… Diverse trecce finiscono in uno chignon che a sua volta ha la forma intrecciata… 

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Pink Lemonade Hair

Il colore capelli che sta spopolando su Instagram è ispirato ad una delle bevande estive più rinfrescanti e amate al mondo, la Pink Lemonade… la limonata frizzante e super fresh che combina il succo di cranberry o quello di fragola con il limone

Questo colore si ispira ad una tavolozza “Juicy”, cioè che miscela diversi ingredienti che riprendono i colori della frutta… per ottenerli innanzitutto bisogna partire da una saggia decolorazione… dico saggia, perché solo mani sapienti, quindi un haircolorist esperto, può arrivare ad ottenere la giusta combinazione di di Pink e Yellow… cioè di rosa e giallo, che mescolati insieme daranno vita ad un colore luminoso e fresco

I giochi di colore possono essere diversi, ed è possibile creare una versione sempre alternativa della Pink Lemonade, con lunghezze più o meno gialle e rosa… o magari con le radici dai toni cangianti

Oppure giocare sui contrasti dei colori pastello, magari facendo prevalere la nuance cranberry… e per i più cerativi si può seguire anche la geometria del taglio… per un look moderno e originale


In poche parole, il risultato non sarà mai uguale!… A secondo l’effetto che si vuole dare si avrà una chioma più accesa, con dei colori Pop seppure ben amalgamati

Oppure si manterrà una gamma dai colori più tenui e delicati, ma che allo stesso tempo riprendono i colori della tavolozza della Pink Lemonade

Di sicuro è un colore che esalta le acconciature particolari… non facendo passare inosservato l’outfit

E la Pink Lemonade si adatta non solo ai diversi tagli, ma anche alle diverse tipologie di capelli, sia lisci che ricci


E indovinate che colorazione ha scelto Chiara Ferragni per il suo recente addio al nubilato a Ibiza?! Ovvio… la Pink Lemonade!

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share