Reverse Balayage

C’è una tendenza per quanto riguarda la colorazione dei capelli che si sta affermando in questa stagione… le sfumature sui capelli si invertono!La famosa tecnica del Balayage si fa al contrario! Si chiama Reverse Balayage… Il Balayage tradizionale regala alla chioma un effetto baciato dal sole, andando a schiarire “strategicamente” le lunghezze… In questo caso invece di schiarire le lunghezze lasciando che le radici rimangano naturali o scure, riproducendo l’effetto schiarente del sole quando siamo al mare, la tecnica del Reverse Balayage agisce sui capelli schiarendo le radici e scurendo le punte

Il risultato che sembrerebbe innaturale, invece risulta essere portabilissimo e oltretutto moderno!… Il gioco di sfumature aiuta a rendere dinamico il colore, proprio come nel classico Balayage, ma l’esecuzione “al contrario” punta ad esaltare e a portare l’attenzione sulle radici invece che sulle punte

Come scegliere il colore di capelli giusto per il Balayage Reverse? Se il tuo scopo è quello di ottenere un effetto finale molto naturale, il consiglio è quello di non stravolgere il tuo colore, ma di agire su quello schiarendo le radici di un paio di toni. Insomma, se sei castana, bionda o rossa, il consiglio iniziale è quello di mantenere la base di partenza, in questo modo, non solo non si andrà incontro a un cambiamento radicale, ma si stresseranno meno i capelli con la schiaritura. D’altra parte il Reverse Balayage, essendo molto “soft”, è un primo step se ti stai chiedendo come cambiare o sperimentare un nuovo colore di capelli…

Inoltre questa tecnica di mantenere quanto più possibile inalterate le radici naturali, è stata applicata con diverse varianti… dal classico Balayage biondo o castano… al Balayage rosso e perfino al Balayage colorato… magari tendente al colore dell’anno l’Ultraviolet

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Glitterage

Il nuovo anno è appena iniziato e le feste o le occasioni speciali non sono ancora finite… Oggi vi proponiamo un look molto particolare da sfoggiare ad un evento o un party dove volete “luccicare … perché vedete, la tendenza “glow” e “glitter” si ripercuote anche quest’anno 2018!…

Molte volte abbiamo accennato al Balayage… che nella sua versione più classica si tratta di una tecnica in cui le lunghezze dei capelli vengono schiarite di qualche tono rispetto al colore di partenza per creare un effetto baciato dal sole e valorizzare i punti giusti del viso… senza però stravolgere il colore di partenza perché le radici rimangono del colore naturale… Come tutte le tecniche di colorazione il Balayage si è evoluto adottando anche colori pastello… i così detti “Balayage Colorati”… ma di questo ne abbiamo già parlato in passato… Ora dagli Stati Uniti arriva la versione più glam e luccicante di questa tecnica: il Glitter Balayage o, come l’ha ribattezzato la sua inventrice Danielle Wade su Instagram: Glitterage

Anche per quanto riguarda la durata il Balayage Glitterato si differenzia da quello tradizionale, perché l’effetto non è permanente, ma solo temporaneo e dura fino allo shampoo successivo con cui i glitter vengono lavati via… Per questo è perfetto per una festa, per una serata con le amiche o per un’occasione speciale in cui ha voglia di luccicare! Puoi anche decidere di provare il Glitterage per rendere ancora più speciale un’acconciatura!  Come per esempio sotto su un mega top knot stile unicorno super luccicoso…

Si tratta solo di scegliere il colore che più ti piace per i glitter e il gioco è fatto. Per valorizzare al meglio l’effetto glitterato puoi puntare su un raccolto con le trecce oppure, se vuoi lasciare i capelli sciolti, su morbide onde naturali che catturano ogni raggio di luce…

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Pastelage

Da tempo, i colori pastello hanno conquistato il mondo dell’hairstyle… A confermarlo è il nuovo hair trend, che sia chiama  Pastelage… Una tecnica che colora ciocche e chiome di innumerevoli tonalità pastello, dalle più delicate fino alle più grintose

Sotto il color pesca che tanto successo ha avuto quest’estate… Il Peach Color è stato senza dubbio, una delle colorazioni più gettonate!!! Sotto Julianne Hough… che sfoggia un Pink, che è diventato il colore pastello must have per chi vuole dare un’aria fresca e sbarazzina al proprio look… Sotto una delle tonalità pastello che mai avremmo potuto proporre qualche anno fa, ma che ha conquistato letteralmente le fashion victims di tutto il mondo… l’azzurro, nella versione Denim…  Ma in realtà cos’è il Pastelage? Per rispondere alla domanda dobbiamo fare un passo indietro verso il suo predecessore: il Balayage… Spesso confuso con lo Shatush, la differenza tra le due tecniche di colorazione è sostanziale… Infatti il Balayage richiede una maestria molto precisa che permette di lavorare su tutta la lunghezza del capello, non solo sulle punte (come invece si realizza con lo Shatush)… Il risultato finale è un effetto naturale ed elegante…  Le sfumature usate per il Balayage tradizionale, sono solitamente quelle affini al colore di partenza… e non si improvvisano voli e sfumature pindariche… c’è il Balayage rosso, quello Biondo e quello Castano, ma di sicuro non ci sono mai stati accenni di blu, rosa o verde… etc.etc… Almeno, non ci sono stati “accenni colorati” fino all’arrivo del Pastelage, che altro non è che un Balayage che osa e che sceglie l’originalità dei colori pastello… E pensare che i capelli color pastello, fino a poco tempo fa, godevano di una allure negativa perché nati negli ambienti punk e tipico di ragazze “trasgressive”…  Se l’associazione era “colore = trasgressione”, adesso è “colore = cool”… Un po’ anche merito delle tante celebrities con capelli corti o lunghi, super curati e idratati, che hanno scelto di sfoggiare  un colore non convenzionale… e che hanno messo sotto i riflettori una versione più chic e sofisticata dei “capelli color pastello”

Sotto Hilary Duff Sotto Demi Lovato Sotto Kelly Osbourne Sotto Cara Delevingne  Sotto Rita Ora 

Le sfumature del Pastelage più richieste della prossima stagione saranno: il magenta, il lavanda, il rosa e il blu… ma gli hairstylists scommettono molto anche sul verde menta… e sul verde petrolio Non solo, in certi casi, per il Pastelage non ci si limiterà alle sfumature di uno stessa nuance, ma si potrà giocare con un mix di sfumature di più colori pastello

Sotto Georgia May Jagger
A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share