Apricot Hair Color

Prepariamoci ad accogliere una primavera a tinte “gourmand”… La nuova calda stagione alle porte, infatti, invita a spogliarsi del grigiore e i toni rigorosi dell’inverno per far spazio a nuove nuance vive, avvolgenti, e immancabilmente “dolci”… Lo confermano anche le celebrities, sempre pronte ad anticipare i tempi che puntano a colori più vibranti e luminosi… Da qualche giorno l’attrice Sarah Hyland, per esempio, ha cambiato il colore dei capelli in occasione della serata dei Golden Globe… Sui social ha mostrato un rosso vibrante e caldo, che prende il nome di: “Apricot Hair Color”… Si tratta di un rosso Albicocca, dalle luminose sfumature aranciate… Multivitaminico ed energico adatto per la bella stagione!…La sua nuova capigliatura è stata creata dall’hair colorist Nikki Lee, del salone Nine Zero One di Hollywood… Sul suo profilo Instagram dice che: “tutte dovremmo provare i capelli rossi nella vita!”… Sicuramente la tonalità di rosso scelta per l’attrice è azzeccatissima!…In realtà la sfumatura ramata non è per tutte!… Il colore rosso sui capelli richiede una forte personalizzazione, sulla base del tono della pelle e delle iridi In generale i toni ramati del rosso albicocca sono adatti in presenza di incarnati chiari e chiarissimi… ma anche su pelli medie… con sottotono caldo… Sulle basi che vanno dal biondo al castano scuro… Sulle pelli scure sono particolarmente appropriati i rossi dark con punte di violetto… come per esempio il rosso sui capelli di Ariana Grande che vediamo sotto… L’uso del rosso sui capelli dunque non deve spegnere l’incarnato ma lo deve valorizzare, rendendo ancora più luminoso il viso… Magari aumentando le sfumature con diverse altezze di tono… Raccomandano gli esperti che il mantenimento del capello rosso in genere debba prevedere alcuni fondamentali accorgimenti… Sicuramente investire nel trio di prodotti: shampoo, conditioner e maschera per capelli trattati, meglio se di una linea professionale, che permetta di prolungare la brillantezza del colore… E quando si asciugano i capelli usare uno spray termoprotettivo per la pre-asciugatura, per mettere al riparo il capello colorato dall’eccessivo calore del phon, che inevitabilmente sbiadisceOgni 15/20 giorni, la chioma colorata dovrebbe ricevere in salone un bagno di pigmenti, sempre allo scopo di mantenere la nuance rossa vivace e luminosa…

Sotto Isla FisherSotto Jessica ChastainSotto Miriam LeoneSotto Julia RobertsSotto Marcia Cross

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Wet Look Anni ’90

Il ritorno degli anni ’90 sui capelli, non è evidente solo per l’uso degli accessori di ispirazione “nineties”, come gli elastici foderati, i famosi Scrunchies… o i mega fermagli diffusi ultimamente da tutte le case di Moda… ma si può vedere anche in uno stile particolare di acconciatura che è rispuntata con grande fervore nelle ultime sfilate e su tutti i red carpet… Si tratta del Wet Look l’hairstyle effetto bagnato, non solo pensato per la stagione estiva, ma lo vedremo anche nei prossimi mesi, e le ultime passerelle autunno/inverno 2019/2020 confermano questo revival… Pensate che negli anni ’90 una delle prime donne viste sfoggiare questo tipo di look elegante e raffinato, ma molto “alternativo” per quell’epoca, sia durante i servizi fotografici e sia in occasione dei red carpet, fu la principessa Lady Diana

Sotto Lady Diana fotografata da Mario TestinoSotto Lady Diana durante un evento di beneficenza

Quessto sta a dimostrare che il Wet Look è un’acconciatura totalmente “trasversale”… adatta sia per outfit casual e modaioli… e indicata anche per le occasioni esclusive dove si vuole apparire glamour e sofisticateCapelli lunghi, medi o cortisciolti, semi raccolti, raccolti in chignon o in ponytail… o addirittura con un ulteriore effetto messy… non importa… c’è un giusto effetto bagnato per tutte!

Sotto Bella Hadid per VersaceSotto Barbara Palvin per la rivista GQSotto Kim Kardashian con un moderno Wet Wavy Long BobSotto Rita OraSotto Selena GomezSotto sempre Selena Gomez per la rivista CosmopolitanSotto Julianne HoughSotto Emma WatsonSotto Carey Mulligan per la rivista Harper’s Bazaar
Sotto Lucy HaleSotto Cara Delevingne per Stella McCartneySotto Kendall Jenner per Chanel con uno Wet Chignon a conchigliaSotto Miriam LeoneSotto Chiara FerragniSotto sempre Chiara Ferragni con una Wet Ponytail Sotto Taylor Swift dimostra che non sempre bisogna portare indietro i capelliSotto Gigi HadidSotto sempre Gigi Hadid per PradaSotto Amber HeardSotto sempre Amber Heard con un Messy Wet HairlookSotto Bella HeathcoteSotto Rihanna per la rivista VOGUE

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share