Ultra Violet Arpège

Abbiamo già visto che il colore Pantone per il 2018 si chiama Ultra Violet… che viene applicato anche ai capelli… confermandosi come una delle nuance più di moda e a sorpresa anche tra quelle più portabili…

Sicuramente una delle tecniche di colorazione che rendono portabile una nuance del genere è la tecnica dell’Arpège… Ma perché?! Ovviamente alla chioma colorata in “tinta unita” si predilige le tonalità sfumate e degradanti… scegliendo il viola in tutte le sue sfumature: dal lilla più tenueal malva… fino all’indaco

Partendo dal presupposto che lavorando con la tecnica Arpège si può ottenere qualsiasi tavolozza di colore iniziando dal colore di base dei capelli, lo si arricchisce di tanti riflessi diversi, in questo caso la nostra attenzione si concentra sulla tonalità: “Violet”… e ovviamente su tutti i sui suoi derivati…

Se vi ricordate l’Arpège prende il suo nome dal lessico musicale: le note della musica si trasformano in note di colore… Il ritmo è scandito dalle schiariture, mentre le pause sono le zone in ombra… Il risultato?! Un colore armonico ed elegante, ritmato ed emotivo, proprio come una sinfonia!…

Non solo si può partire da una base scura, come abbiamo visto sopra… ma si può aggiungere delle “violet-highlights” anche su una base chiara

Ma la sfumatura più gettonata è sicuramente quella Lavanda… che va ad amalgamarsi alla base naturale, sia tendente allo scuro e sia tendente al chiaro…

E siccome con il colore tutto è possibile… si può optare per delle sfumature viola più discrete… Dei leggeri accenni di Violet mescolati alla chioma… L’effetto? Un’armonia di riflessi che crea tridimensionalità e sfaccettature luminose


A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Glitterage

Il nuovo anno è appena iniziato e le feste o le occasioni speciali non sono ancora finite… Oggi vi proponiamo un look molto particolare da sfoggiare ad un evento o un party dove volete “luccicare … perché vedete, la tendenza “glow” e “glitter” si ripercuote anche quest’anno 2018!…

Molte volte abbiamo accennato al Balayage… che nella sua versione più classica si tratta di una tecnica in cui le lunghezze dei capelli vengono schiarite di qualche tono rispetto al colore di partenza per creare un effetto baciato dal sole e valorizzare i punti giusti del viso… senza però stravolgere il colore di partenza perché le radici rimangono del colore naturale… Come tutte le tecniche di colorazione il Balayage si è evoluto adottando anche colori pastello… i così detti “Balayage Colorati”… ma di questo ne abbiamo già parlato in passato… Ora dagli Stati Uniti arriva la versione più glam e luccicante di questa tecnica: il Glitter Balayage o, come l’ha ribattezzato la sua inventrice Danielle Wade su Instagram: Glitterage

Anche per quanto riguarda la durata il Balayage Glitterato si differenzia da quello tradizionale, perché l’effetto non è permanente, ma solo temporaneo e dura fino allo shampoo successivo con cui i glitter vengono lavati via… Per questo è perfetto per una festa, per una serata con le amiche o per un’occasione speciale in cui ha voglia di luccicare! Puoi anche decidere di provare il Glitterage per rendere ancora più speciale un’acconciatura!  Come per esempio sotto su un mega top knot stile unicorno super luccicoso…

Si tratta solo di scegliere il colore che più ti piace per i glitter e il gioco è fatto. Per valorizzare al meglio l’effetto glitterato puoi puntare su un raccolto con le trecce oppure, se vuoi lasciare i capelli sciolti, su morbide onde naturali che catturano ogni raggio di luce…

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Metallic Pink Hair

Il Colorful Hair, cioè i capelli colorati con nuance eccentriche, come già sapete, sta imperversando!… Dopo il trend rose gold dello scorso anno, bisogna ammettere che il rosa rimane il colore più rivisitato e riproposto… Se il rose gold si caratterizzava dal biondo sfumato con il rosa… in pratica la finalità era quella di far venire fuori la tonalità dell’oro ben amalgamato con il rosa… In questi mesi sta prendendo piede, tra le amanti delle colorazioni più estrose, una versione di rosa più decisa e dai riflessi argentati: il Metallic Pink Hair! In parole povere il Rosa Metallico con le sfumature d’argento Complice anche il fatto che lo scorso autunno-inverno gli hair-colorist proposero come colore di tendenza il Chocolate Mauve… cioè il marrone con le sfumature malva, una colorazione che fondamentalmente mette in risalto il colore di base dei capelli e crea delle iridescenze quasi lucide… In questi mesi e soprattutto nelle prossime stagioni vedremo che il trend in questione si evolverà, presupponendo una certa dose di effetto shining… con un risultato “Glow” lucido e metalizzatoColore deciso ed eccentrico, il Metallic Pink può essere sfoggiato su tutta la chioma, oppure solo sulle lunghezze con sfumature più delicate e meno stravaganti… Magari optando per un Degradé che gioca sui toni del rosa e del malva….

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Smoked Peach Hair

Come avevo già anticipato qualche mese fa con l’articolo sul Blorange… già da questa primavera abbiamo visto che il biondo veniva rivisitato con dei riflessi arancioni… La nuance pesca iniziava a far capolino sulle tendenze del hairstyle… Si prendono un pò le distanze, ma non troppo, dall’ormai collaudato biondo frangola, dove il rosa era predominante… Quest’estate il colore Peach è il vero protagonista della stagione… Si potrebbe dire che proprio questa nuance di Pesca, è la chiara evoluzione della famosa tonalità Tangerine che avevamo visto qualche anno fa ispirarsi proprio ai toni caldi dell’estate… I toni dell’arancio, per quanto riguarda il colore pesca sono quasi mitigati e addolcitiScopriamo che aldilà del preconcetto che vede l’arancione come uno dei colori più eccentrici… proprio questo colore così rivisitato, sta diventando invece una delle nuance più portabili! Gli haircolorist amano lavorarlo con la tecnica effetto “Smoked”… che in inglese significa “adombrare e sfumare”… cioè miscelare il colore Peach con altre nuance, per donare alla chioma un effetto naturale… Facendo così, si toglie infatti saturazione ad un colore che già di per sé è molto acceso… Il risultato è un colore ricco di sfumature e multisfaccettato… con dei chiaroscuri (effetto “smoked”, appunto) che rendono il colore pesca ancora più interessante…In sostanza per la tecnica effetto “Smoked” è fondamentale la selezione dei diversi colori e la maestria con cui vengono uniti uno all’altro… E perché no… si potrebbe mettere in primo piano il color pesca, rispetto alle altre nuance usate… Si viene così ad ottenere un risultato più moderno ed inaspettato…E se mescolassimo il pesca con il rosa? I chiaroscuri risulterebbero ancora più delicati e si potrebbe ottenere un naturale Degradé fra le due nuance che sono più di tendenza in questa stagione…

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Ash Brown Hair

Sicuramente negli ultimi anni abbiamo visto che i capelli biondi hanno dominato la scena, non solo, la maggior parte delle tecniche di colorazione di cui sentiamo parlare spesso puntano a schiarire i capelli… Molti hair colorist hanno sottovalutato il fatto che la maggior parte delle donne che vivono l’area del Mediterraneo hanno un tono di pelle e soprattutto un colore di capelli ben diverso da tutte le proposte fatte finora in tema di colorazione che fondamentalmente “pubblicizzano il biondo”, anche in tonalità estreme come il “platino”… La scelta più adeguata sarebbe quella di “valorizzare” il nostro colore d’origine… e quale sarebbe?… Gli esperti indicano che la maggior parte delle donne che vivono nella zona del Mediterraneo hanno un colore di capelli tendente al castano cenere… tecnicamente chiamato Ash Brown

Il castano cenere è una tonalità fredda… questo sfata il luogo comune che vuole la donna mediterranea con i capelli “bruni” legata all’idea dei “paesi caldi”… ovviamente ci sono le “classiche more”, ma la via di mezzo più frequente, cioè più presente in natura, è proprio il castano cenereSe dovessimo riprodurre un Ash Brown in salone, per ottenerlo si dovrebbero aggiungere pigmenti verdi (e anche blu in minima parte) alla colorazione, che contribuiscono a conferire quell’aspetto “polveroso”, l’effetto cenere appunto… quindi viene considerata una nuance perfetta per chi vuole spegnere i toni rossi di capelli colorati precedentemente…

Anche se la parola “cenere” ci può dare l’idea di un colore spento, il castano cenere non lo è per niente… perché è un colore che riflette bene la luce…

Il castano cenere è un colore di capelli davvero chic e sofisticato, che punta molto sulla discrezione… Inoltre si tratta di un colore abbastanza neutro che si combina a meraviglia con qualunque carnagione, dalle pelli più chiare a quelle più abbronzate… Un Ash Brown può essere ulteriormente personalizzato aggiungendo qualche riflesso di luce per dare maggiore tridimensionalità alla chioma…

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share