Biondo Veneziano

Dopo la stagione estiva è inevitabile che i capelli abbiano risentito dei raggi solari stando molto di più all’aria aperta... La schiaritura naturale dei capelli è una caratteristica che può arricchire di sfumature il proprio colore di partenza… e a volte è anche ricercato… cioè si provocano volutamente delle schiariture sulle ciocche per dare quell’aspetto di “scolorito” che personalizza la chioma… Ebbene, schiarirsi i capelli al sole è un rituale che risale addirittura all’epoca della Serenissima Repubblica di Venezia, tra la fine del XV e la prima metà del XVII secolo… Le antiche Dame Veneziane amavano schiarirsi i cappelli, per ottenere il tipico colore “Biondo Veneziano”, molto di moda in quegli anni… Le donne salivano sulle altane, cioè delle terrazze sopra i tetti delle case, indossando una tunica di tessuto leggero chiamata schiavonetto e mettendo in testa un cappello di paglia finissima senza calotta, chiamato solana, con larghe tese, su cui spargere i capelli, appena lavati e ancora bagnati, in modo che rimanessero esposti ai raggi del soleIl processo di schiaritura era facilitato da una sostanza cosmetica, la cui ricetta veniva tramandata dai “muschiari”, cioè i venditori di profumi e cosmetici nel rinascimento… Questa tintura veniva stesa con una spugnetta (sponzeta) imbevuta di un liquido che donava riflessi dorati Il Biondo Veneziano era molto apprezzato e ricercato in quell’epoca, e le donne con quel colore erano immortalate spesso nei dipinti dei grandi pittori del Rinascimento veneziano come Tiziano e Tintoretto… Infatti il famoso “rosso Tiziano”, non è propriamente un colore rosso… ma è la nuance che accende di luce le chiome delle protagoniste femminili nei dipinti del Maestro… Trattasi infatti di una precisa tonalità di “biondo ramato”, fascinosa arma di seduzione di cui le donne veneziane erano esperte…

Sotto “Ritratto di Flora”, Tiziano (1515)Sotto “Donna allo Specchio”, Tiziano (1512)Sotto “Maddalena Penitente”, Tintoretto (1598)

Tra tutte le tonalità di biondo il Biondo Veneziano è certamente una delle più particolari… Sfumature caratterizzate tanto da riflessi dorati quanto ramati… e si arricchisce di effetti “duo-cromo” quando i capelli riflettono la luce del sole… Sofisticato e discreto, il Biondo Veneziano si adatta un pò a tutte le carnagioni e colori degli occhi… E’ una delle nuance che su alcune donne riesce a tirare fuori la femminilità e l’intensità dello sguardo!…  Gli haircolorists hanno anticipato che sarà uno dei colori più gettonati per l’inverno 2021!

Sotto Jessica ChastainSotto Evan Rachel WoodsSotto Florence WelchSotto Christina HendricksSotto Josephine de la Baume

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Festival di Venezia 2020

Lo scorso sabato 12 settembre si è conclusa la 77ª Mostra del Cinema di Venezia… Uno tra gli eventi più attesi anche perché è stato il primo dell’anno 2020 a riunire tante celebrità dopo il lungo periodo di lockdown a causa del Covid-19… Un red carpet così ricco non si vedeva da mesi… Tutti i giornali che si occupano di Moda avevano gli occhi puntati sul tappeto rosso per giudicare i beauty look e gli outfit che le tante celebrities hanno esibito per l’occasione… Sotto gli esempi più salienti da cui prendere ispirazione…

Sotto Levante… Uno dei look approvati dalla stampa che ha riscosso molto successo… Un lucidissimo Long Bob dalle linee pulite che sottolinea l’esclusività del taglio… La tendenza dei prossimi mesi sarà proprio questa, rispettare i propri colori d’origine e valorizzare le proprie forme naturaliSotto Anna Foglietta… Un Bob morbido portato con la riga di lato e trucco easy chicSotto Olivia Gama… Con il suo look unisce due tendenze di questa stagione: il caschetto e l’effetto wetSotto Madalina Doroftei… Coda lunga super sleek e eyeliner con flick all’insù…Sotto Weronika Rosati… Le morbide onde dei capelli emulano i leggeri volants delle maniche del suo abito…Sotto Violante Placido… Sfoggia un taglio asimmetrico, molto moderno… Una riga laterale non ben definita… volumi alla radice… e punte leggermente girate per dare movimento al look….Sotto Sofia Resing.. Una riga centrale rigorosa e austera divide i lunghi capelli fissati dietro le orecchie e dall’effetto leggermente bagnato…Sotto Rocío Muñoz Morales… Un look caratterizzato da una piccola Low Pony Tail tirata con riga laterale ed effetto super lucido… che lascia libera un “virgola” sulla fronte…Sotto Matilde Gioli… Un pò discussa è stata la pettinatura dell’attrice che coraggiosamente ha scelto di decorare i suoi capelli con una treccia alla Moicana… Forse un’acconciatura non proprio adatta al suo vestito…Sotto Cate Blanchett… Presidente della giuria del Festival, spiritosamente sfoggia un ciuffo Rockabilly… Nonostante da anni porti un Bob corto, sui red carpet le sue acconciature sono sempre creative!…Sotto Sara Serraiocco… Il suo taglio medio è apparentemente spettinato con delle leggere ondulazioni…Sotto Cristiana Capotondi… Il suo Bob super chic, reso morbido da un leggero effetto volume e da soffici onde…Sotto Maya HawkeCaschetto con frangia piena in stile “Pulp Fiction”Sotto Emma Marrone… Lei da anni per le grandi occasioni sceglie l’effetto Wet con i capelli tutti portati all’indietro… è ormai diventato un suo “marchio di fabbrica”…Sotto Francesca Sofia Novello… I suoi capelli sono morbidi, super voluminosi, ma soprattutto illuminati da bellissime sfumature color caramello…. in linea con i colori di tendenza di questa stagione…Sotto Barbara Ronchi… Raffinatissima con uno chignon principesco ben tirato sulla nuca…Sotto Noemi BrandoAcconciatura fissata solo da un lato con delle bellissime onde in stile anni ’40Sotto Daniela Ferolla… Un bellissimo raccolto romantico che si abbina perfettamente con il suo abito dal taglio classico…Sotto Giulia De Lellis… Sfoggia un Maxi Chignon altissimo e morbido, che valorizza la scollatura a cuore dell’abito… L’effetto è reso ancora più romantico dalle ciocche lasciate libere sulla parte frontale…Sotto Tilda Swinton La sua pettinatura color pesca sfida la gravità! Spiritosa, Punk, emula sfacciatamente lo stile di David Bowie

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Tendenze Capelli Autunno 2020

La maggior parte delle persone è già tornata dalle vacanze… e ad ogni inizio di stagione c’è sempre una voglia di cambiamento che aleggia nell’aria… Soprattutto quando ci si reca dal parrucchiere le principali richieste sono: un taglio nuovo, un’acconciatura e il colore tutto da rifare!La semplicità sarà il filo conduttore che caratterizzerà i look che vedremo nella prossima stagione… Sui tagli vedremo linee essenziali… e i colori saranno fedeli alle proprie origini… Le acconciature saranno easy dove traspariranno leggere interpretazioni moderne di stili già consolidati…

Sotto dalla sfilata di Michael Kors fall/winter 20/21… Il Wet Style persevera anche in autunno e reggerà anche nei mesi freddi… Sotto dalla sfilata di Balmain fall/winter 20/21… Sofisticato ed elegante, pratico e minimal… l’effetto bagnato è uno stile talmente versatile che si può sfoggiare in ogni occasione…Sotto dalla sfilata di Elisabetta Franchi fall/winter 20/21… Più che la treccia sarà la Pony tail la vera protagonista dei prossimi mesi… Per esempio la coda con un twist decorSotto dalla sfilata di Alberta Ferretti fall/winter 20/21… Una coda “semi wet”, spettinata ad arte sulla parte frontale…Sotto dalla sfilata di Noon fall/winter 20/21… Tra i raccolti evergreen si prevede che lo chignon da ballerina accompagnerà i prossimi outfit delle influencers… comodo e semplice… adatto alle cerimonie e alla vita di tutti i giorni…Sotto dalla sfilata di Atlein fall/winter 20/21… Una piccola improvvisazione in uno chignon comune potrebbe essere “un finale a sorpresa”… l’ultima porzione di capelli lasciata libera per esempio…Sotto dalla sfilata di Fendi fall/winter 20/21… Se proprio dobbiamo stupire sfoggiando un’acconciatura… questa deve essere ben costruita e ricca di dettagli!… Creare per esempio delle eleganti sculture astratteSotto sempre dalla sfilata di Fendi fall/winter 20/21… I capelli perfettamente tirati indietro sul davanti… e maestosi giochi di intrecci sulla parte retro… Il cerchietto usato non per fermare la parte frontale, ma per reggere ed evidenziare l’intero “capolavoro”Sotto dalla sfilata di Versace fall/winter 20/21La frangia sarà appena accennata… quasi un piccolo accessorio da esibire… Non invaderà il viso ma verrà usata per alleggerire i lineamenti…Sotto dalla sfilata di Gucci fall/winter 20/21… Oltre ad essere corta, la frangia di tendenza sarà spettinata e per nulla geometricaSotto dalla sfilata di Alberta Ferretti fall/winter 20/21… Il corto sarà estremo… Denominato Pixie Tomboyish… si ispirerà al taglio maschile per eccellenza…Sotto dalla sfilata di Agnona fall/winter 20/21… Il Pixie dalla texture morbida… che valorizza la femminilità… Un taglio pratico che non esclude la sua essenza glamourSotto dalla sfilata di Celine fall/winter 20/21… Una delle novità più importanti della prossima stagione sarà la rivisitazione dello stile Mullet… Sui tagli corti verranno allungate le basette… rendendo più informale e “grunge” il look finale…Sotto dalla sfilata di Yves Saint Laurent fall/winter 20/21… Sui tagli lunghi il Mullet esprimerà a pieno il suo carattere controcorrente… Le asimmetrie saranno più accentuate sulle lunghezze rendendo unico e mai lo stesso il risultato finale…Sotto sempre dalla sfilata di Yves Saint Laurent fall/winter 20/21… Il Mullet potrà essere sperimentato anche da chi ha i capelli ricci..Sotto dalla sfilata di Dior fall/winter 20/21… Uno degli accessori must del prossimo autunno-inverno sarà sicuramente il foulard… meglio se firmato!Sotto dalla sfilata di Marc Jacobs fall/winter 20/21… Un modo per indossare il foulard è quello di non posizionarlo al centro della testa ma sulla parte anteriore dell’attaccatura dei capelli…Sotto dalla sfilata di Louis Vuitton fall/winter 20/21… Per quanto riguarda i colori, la tendenza generale sarà quella di rimanere fedeli ai propri colori originali, spostando l’attenzione sull’Haircare, cioè cercare di mantenere più sani e luminosi i capelli… Per chi invece vuole osare per una sera o per stupire durante un evento, si opterà per una scelta non permanente ma che andrà via dopo uno shampoo… In questo caso i colori fluo saranno i più gettonatiSotto dalla sfilata di Alexander McQueen fall/winter 20/21… Con i colori non permanenti si giocherà e si applicheranno come se fossero delle pennellateSotto dalla sfilata di Emilio Pucci fall/winter 20/21… Per facilitare la creazione di forme, ghirigori ed effetti particolari, si creeranno anche degli stencil per applicare il colore sulla chioma

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Natural French Balayage

Mai come quest’anno la parola chiave è naturalezza… Nel make-up, certo, ma anche sui capelli che aspirano a un nuovo desiderio di leggerezza ed effetti poco costruiti… Avevamo già visto il ritorno del Bronde, cioè la tendenza a cercare una palette di colori per i nostri capelli adeguata alle giornate di sole, in linea con i colori della bella stagione… Oggi prendiamo in considerazione una tecnica di schiaritura che ci accompagnerà anche nei prossimi mesi autunnali… si tratta del: Natural French BalayageIl Balayage di per sé è una tecnica che si adatta a tutte le basi, sia chiare che scure… più tendente al biondo o al castano… e non si escludono che le schiariture sfumate possano essere tendentI al rame!Chi usa questa tecnica consegue dei risultati talmente versatili che la palette ottenuta si sposa bene con tutti i tagli e le forme del visoDurante la realizzazione del French Balayage è importante che si rispetti l’armocromia… Per armocromia si intende l’analisi dei propri colori naturali, ovvero incarnato, occhi e capelli allo scopo di individuare una palette cromatica in grado di valorizzare, illuminando il viso e minimizzando eventuali imperfezioni… delle sfumature sbagliate, infatti, possono accentuare zone d’ombra e occhiaie… Non solo, bisogna rispettare anche la morfologia del volto… Il viso può essere valorizzato posizionando le schiariture nei punti strategici in base alla sua forma… Un viso tondo, ad esempio, si assottiglia lavorando sui laterali e illuminando la parte superiore della capigliatura, mentre gli ovali più spigolosi si addolciscono, facendosi più luminosi e armonici… Il segreto è delineare delle sezioni che allargano o stringono, sulle tempie o sugli angoli della mascellaPerché l’ultima rivisitazione di questa tecnica è denominata “Natural French”?! Gli haircolorists si sono basati sul filosofico termine “Frenchness”…  letteralmente “Franchezza”… che caratterizza il mito della bellezza francese che punta sul “make-up, no make-up”… cioè, c’è il trucco ma non si vede… e pettinature poco costruite… Un appellativo che esprime al meglio un fascino naturale e non una bellezza artefattaIl colore che dovrà essere ottenuto, ovviamente, va scelto dopo un’attenta consulenza e personalizzato in base alle peculiarità di ogni cliente, considerando non solo la base naturale e il tono della pelle, in modo tale da non creare troppo contrasto di colori… Gli effetti di colore “tono su tono” risulteranno senza dubbio più naturali… Per esempio, il Balayage sui toni del castano sarà infatti il più gettonato nella prossima stagione…Una delle principali caratteristiche del Balayage, in generale, è che l’effetto desiderato può essere ottenuto sia a mano libera che con l’utilizzo di cartine… nel primo caso quando si vogliono ottenere schiariture molto delicate… nel secondo quando invece si desiderano delle highlights più accentuate… Sarà la bravura dell’haircolorist a fare  la differenza!…

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Chunky Highlights

L’anno 2020 ha riportato alla luce tantissime tendenze che hanno riguardato gli anni ’90… Sicuramente in quegli anni per la colorazione dei capelli predominavano “le mèches”, conosciute anche come chunky highlights… Ebbene sembrano essere diventate popolarissime per l’estate 2020… E la cosa un po’ ci sorprende visto che sono sempre state una scelta estetica che ha sempre diviso: quelle che le adoravamo e chi invece era di tutt’altro parere…Le mèches, o per dirla all’inglese le chunky highlights erano, come dice il nome stesso, dei grossi ciuffi tinti di un colore in contrasto o che andasse a risaltare il colore naturale di capelli… Una fra tutte che rese popolarissima questa moda negli anni ’90 fu la cantante Geri Halliwell delle Spice Girls… Soprannominata anche Ginger Spice, lei giocava con il contrato dei suoi capelli “arancioni” (ginger) e alcune ciocche biondeEra inevitabile che con la rivisitazione degli anni ’90, negli accessori, negli abiti, tornasse in auge anche questo modo di colorare i capelli… Per questa versione 2020 delle chunky highlights si sono rivisti un po’ gli accostamenti di colore per dare un tocco fresco e moderno al look, ma basterà fare un giro sui social network per vedere che stanno spopolando… Le “strisce spesse” non tengono conto del tipo di taglio o della lunghezza dei capelli… l’importante è che si sappiano portare per renderle leggere… quasi frivole!

Sotto alcune celebrities che seguono la moda delle chunky highlights… A modo loro reinterpretano in chiave contemporanea le nineties mèches!

Sotto Bella ThorneSotto Dua LipaSotto Sable YoungSotto Mimi WadeSotto Tatiana RingsbySotto Christina PerriSotto Brittany XavierSotto Kylie Jenner

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share