Ricci d’Estate

E’ cosa risaputa che tra i capelli ricci e l’estate non c’è mai stato un grande “feeling”… per un semplice motivo: il nemico numero uno del riccio è il sudore, che appiattisce il riccio privandolo della sua elasticità… Infatti se si desidera avere un riccio curato, esteticamente perfetto, per tutta l’estate, è indispensabile preservare la salute del capello durante le frequenti esposizioni al sole, quindi si consiglia di abbondare sempre con prodotti solari protettivi e nutrienti, anche in versione spray per facilitare le applicazioni durante il giorno e maschere ristrutturanti da fare dopo la spiaggia

Sotto Emmy Rossum

Insomma la cura che va dedicata ai capelli ricci è fondamentale… per non ritrovarsi con una massa informe e crespa! Innanzitutto lo shampoo, che deve essere scelto specificamente per capelli ricci, mentre il balsamo non deve essere troppo pesante e soprattutto sarebbe meglio applicarlo solo sulle punte per non appesantire il tutto…

Sotto Jasmine Sanders

Per quanto riguarda l’asciugatura, utilizzare un diffusore per il phon, magari applicando prima una mousse o un prodotto termo-protettivo ed elasticizzante… Infine, si può applicare del gel per definire al meglio le ciocche e il riccio…

Sotto Shay Mitchell

Ormai dunque non è poi così difficile gestire i ricci, grazie anche a prodotti in grado di domarli, rendendoli più morbidi e gestibili… Il merito va soprattutto alla Moda che li ha riportati in auge stimolando gli hairstylist a studiare tagli e acconciature specifiche, abbiamo visto una grandissima varietà di forme: dal riccio naturale, ad un effetto very curly, a capelli afro… Quest’anno le tessiture diventano multiformi e prendono ispirazione dalla street culture

Sotto dalla sfilata di Louis Vuitton Spring/Summer 2019Sotto Bella HadidSotto dalla sfilata Moschino Spring/Summer 2019 Sotto Halle Berry

Sotto dalla sfilata di Etro Spring/Summer 2019Sotto Selena GomezSotto dalla sfilata di Mango Spring/Summer 2019Sotto Rita Ora

Inoltre, Bob e Lob, vere acconciature must have del momento, hanno dato un grosso aiuto perché si prestano alla perfezione non soltanto alle onde ma anche ai ricci… Ormai non è più difficile giocare con forme e lunghezze, grazie anche al ritrovato taglio Shag, ovvero “lo scalato ad arte” che riesce a dare una forma anche alle teste ricce più indomabili… Questa tendenza non esclude la frangia, che anche quest’anno potrà essere indossata anche da chi ha i capelli molto mossi e ricci

Sotto Greta FerroSotto Valeria GolinoSotto ZendayaSotto Alanna Arrington

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Dry Cut

Il Dry Cut è il taglio effettuato a capelli asciutti… Questo tipo di tecnica è un tipo di taglio di capelli che solo i parrucchieri più esperti possono permettersi di applicare… L’Hairstylist deve essere veramente abile perché le chiome asciutte sono più difficili da gestire… I capelli bagnati sono più pettinabili, si separano facilmente ed è quindi più semplice eseguire scalature o pareggiare le lunghezze… Però nonostante tutto, a detta degli esperti, il taglio a capelli asciutti ha tanti pregi e pochi difettiE’ adatto per chi vuole tenere i capelli lunghi o medio-lunghi… e ha paura della classica spuntatina… Infatti taglio fatto a capelli bagnati non permette di calcolare con esattezza quanto inciderà sulle lunghezze, essendo più pesanti… e il rischio è spesso di ritrovarsi con una chioma più corta di quanto si vorrebbeUn altro vantaggio di questo taglio di capelli a secco è che tratta delicatamente i capelli fragili e sottili Il capello bagnato è più fragile ed elastico rispetto a quello asciutto, quindi più incline a rompersi… Per questo tipo di chiome il Dry Cut si trasforma in un taglio riparatore, che evita traumi al capelloNon a caso, per questi capelli si consiglia di effettuare una volta al mese uno shampoo secco e, in generale, è bene prestare attenzione ai capelli bagnati, evitando colpi di spazzola troppo decisi o asciugature aggressiveI capelli ricci e afro sono più predisposti a essere tagliati da asciutti, perché, in questo modo, si possono gestire meglio i volumi… Infatti, la lunghezza, il volume e la crescita dei capelli ricci è quasi impossibile da determinare con certezza se questi sono bagnati…La più grande paura di chi ha i ricci, infatti, è quella di tagliare troppo il capello quando sono bagnati con il conseguente problema di vederlo crescere troppo lentamente e quindi di avere un look rovinato per molti mesi… Se i ricci sono asciutti, mentre si tagliano si può già verificare l’effetto styling L’obiettivo poi, è disegnare il taglio in funzione della richiesta della cliente, di quanto volume vuole e dove lo vuole… Di solito si suggerisce di lavare i capelli il giorno prima e di asciugarli secondo le proprie abitudini, per valutare meglio insieme il l’effetto che si vuole ottenere… Il taglio a secco è ideale anche per chi necessita di tagliare solo le doppie punte… che sono più visibili a capelli asciutti… e soprattutto per chi non vuole brutte sorprese dopo una seduta dall’hairstylist Il taglio a capello bagnato è sempre un’incognita, anche quando il parrucchiere segue in modo minuzioso i passaggi da manuale… Il Dry Cut aiuta ad avere più controllo e ad avere subito ben visibile il risultato finale

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Dreadlocks Hair

Dreadlocks Hair è  un Hair Styling che oggi è tornato in auge grazie anche al Festival di Coachella… inerente a: treccine, anellini, ciocche fluo, nastrini e cascate glitter… Ma in realtà i Dreadlocks Hair nascono come riflesso di un profondo credo religioso che ha origini ben più radicate nei simboli dell’Induismo… Le fluenti “chiome attorcigliate”, letteralmente “incastrate”… sono diventate l’emblema della cultura Jamaicana degli anni ’70, diffusasi nel resto del mondo a ritmo di reggae grazie a Bob Marley che ha divulgato il “Rastafanierismo”… Infatti i Dreadlocks Hair sono più comunemente chiamati: Capelli Rasta

Sotto Stella MaxwellSotto Jasmine Sanders

Cimentarsi nella loro realizzazione richiede molto tempo e pazienza… Sebbene il metodo originale preveda l’applicazione di una pasta tipica jamaicana e di una tecnica specifica per dare il corretto movimento… pensate, una delle alternative più accreditate per ricrearli è quello dell’uncinetto, che viene utilizzato per lavorare ogni singola ciocca… Si procede prima con la cotonatura, possibilmente con un pettine a denti larghi e dopodiché con l’uncinetto si assemblano tutti i nodi ricreati (il vero cuore del dread)attorcigliandoli in un unico “dread”L’utilizzo di paste, cere, lacche fissative aiutano i meno esperti a sigillare le varie ciocche… E non è detto che i capelli debbano essere ricci o mossi per creare i famosi capelli rasta… Ogni tipologia, anche se non si è afroamericani, si presta se viene lavorata a dovere…

E se è vero che i Dreadlocks Hair sono ben identificabili, è altrettanto chiaro che non tutti sono uguali… Esistono varie tipologie e “dimensioni”. Da quelli più sottili, a quelli super ordinati in treccine, a quelli raccolti in scenografiche acconciature, a quelli mixati con ciocche colorate….

Sotto ZendayaSotto Lady GagaSotto RihannaSotto Zoe KravitzSotto Monroe GallatinSotto Alanna Arrington

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Festival di Cannes 2019

Si è appena conclusa la 72ª edizione del Festival di Cannes… Dunque, occhi puntati sulla Promenade de la Croisette per prendere spunto dalle celebrities che hanno sfilato su questo red carpet, sfoggiando le acconciature più di tendenza dell’anno 2019!

Sotto Margot Robbie… Un’acconciatura per nulla complessa, in puro stile hippie girl… Il risultato sono state 4 piccole trecce all’altezza dell’attaccatura dei capelli, sciolte nelle lunghezze e con la riga in mezzo…Sotto Marion Cotillard… Senza dubbio questo è l’anno del cerchietto… Lei lo sceglie stretto in stile minimal, portando indietro una chioma illuminata da delle highlights sulle lunghezze e punteSotto Hellen Mirren… Una giusta combinazione tra lo stile raffinato e l’azzardo sbarazzino… Protagonista è la nuance soft-peachy pink colorSotto Guan Xiaotong… Elegante cignon ma volutamente imperfetto… con quel ciuffo che fa capolino, come se sfuggisse apposta allo schema…Sotto Delphine Wespiser… Interpreta il red-velvet in modo magistrale… il colore dei capelli è audace e si intona perfettamente con il suo out-fit….Sotto Bella Hadid… Acconciatura tiratissima, segue la tendenza del “tirato diviso da una riga centrale”… ma alle estremità sfuggono dei riccioli ben definiti… Il perfetto mix di due texture diverse di capelliSotto Petra NemcováCapelli voluminosi estremamente curati che riprendono lo stile ridondante dei gioielli che indossa…Sotto Amber Heard… Impeccabile e azzeccato è il suo lo stile wet, tirato sui lati con un po’ di volume sul davanti…Sotto Shailene Woodley… Un chioma divisa da una riga centrale con delle lunghe onde sinuose e un delicato effetto wetSotto Priyanka Chopra… Chioma XXL, sfoggia un stile peek-a-boo da diva di Hollywood degli anni d’oro… alla Veronica LakeSotto Frederique Bel… Una pettinatura costruita in “multi-layers”, cioè su vari strati… Un moderno chignon che sfida la sforza della gravità…Sotto Deepika Padukone… Una ponytail futuristica, tenuta su da un nodo extralarge fatto con le ciocche della stessa chioma, lavorate in stile “bold”Sotto Elle Fanning… Raccolto realizzato con una crown braid, cioè una treccia a corona, con qualche accenno floreale che riprende la fantasia del suo abito…Sotto Chris Lee… Questo taglio è definito “Short Shag”, perfettamente disordinato, nella tonalità più vibrante e affascinante dell’Ultra VioletSotto Gelila BekeleVoluminosi ricci arricchiti da semplici highlights che alleggeriscono e rendono più soffici i contorniSotto Selena Gomez… Sempre seguendo la tendenza del “tirato ma diviso da una riga centarle”… sfoggia uno chignon chiuso in maniera elegante da due nodiSotto Melissa SattaPettinatura morbida semi raccolta che mette bene in risalto le sfumature sui capelli…Sotto Elsa Hosk… Sceglie un semi raccolto con una treccia che funge da cerchietto… La parte frontale è resa voluminosa alle radici… e i restanti capelli vengono tirati in maniera ordinata con delle forcine “invisibili”Sotto Chiara Ferragni… Sorprende la scelta della influencer italiana di usare una parrucca per il red carpet… ma in realtà anticipa la tendenza della prossima stagione (lo aveva già fatto Ilary Blasy in televisione nei mesi scorsi) di “giocare” con le parrucche per catalizzare l’attenzione dei followers… In questo caso sceglie un caschetto con delle flat wavesSotto Sara Sampaio… Non è il solito chignon, ma un mega up-do centrale sulla nuca, che ha come protagonista sulla parte frontale un ciuffo dall’aspetto “appuntito”… Il giusto compromesso tra il fascino e lo stile futuristico…

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Keune Live Your Divinity

“Every women has something divine about her. That inner fire inspired our new hair colors: rich, fierce, and sparkling.”

“Ogni donna ha qualcosa di divino. Quel fuoco interiore ha ispirato i nostri nuovi colori di capelli: ricchi, ardenti e scintillanti.”

Questo è il concetto di base con cui Keune Haircosmetics promuove la sua nuova gamma di colori. Le quattro tonalità delle nuove colorazioni “Limited Edition” sono: Empower (Tinta Color and Semi Color 6.43), Enchant (Tinta Color and Semi Color 8.81), Indulge (Tinta Color 7.18), Rise (Semi Color 8.52)

I colori della primavera-estate 2019 si tolgono lo sfizio, dopo anni di follie, di apparire più semplici… più gestibili… Ma non per questo banali! I colori diventano più “normali” e “accoglienti”. Queste nuove scelte cromatiche da parte degli esperti possono dare del gran filo da torcere alle nuance più estrose e più “pastellose”… Certo, entrambe le scelte cromatiche portano avanti filosofie opposte, comfort e certezze da una parte, trasgressione e voglia di mettersi al centro dall’altra… ma nessuna escluda l’altra, solo che alla lunga la voglia di normalità vince! Keune ha tenuto in larga considerazione questa tendenza da parte delle donne al voler tornare “normali”, sottolineando la loro essenza femminile… il loro essere “divine”

Romy e Arshea indossano EnchantAnjali e Chiara indossano IndulgeDeborah e Sarah indossano EmpowerSarah e Anne indossano Rise

Dunque c’è un grande ritorno delle tonalità naturali medio-chiare con sfumature luminose e ricche di riflessi naturali… Possiamo assicurare però che il trend delle nuance più naturali si manterrà per tutto il 2019 e si protrarrà anche per l’anno 2020… Il risultato desiderato è quello di un capello che appare sano e fortedivino!

Per maggiori dettagli sulla nuova gamma di colori “Keune Live Your Divinity”, vienici a trovare in salone, saremo lieti di darti qualsiasi delucidazione… Potete anche consultare il sito www.Keune.com

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share