Dry Cut

Il Dry Cut è il taglio effettuato a capelli asciutti… Questo tipo di tecnica è un tipo di taglio di capelli che solo i parrucchieri più esperti possono permettersi di applicare… L’Hairstylist deve essere veramente abile perché le chiome asciutte sono più difficili da gestire… I capelli bagnati sono più pettinabili, si separano facilmente ed è quindi più semplice eseguire scalature o pareggiare le lunghezze… Però nonostante tutto, a detta degli esperti, il taglio a capelli asciutti ha tanti pregi e pochi difettiE’ adatto per chi vuole tenere i capelli lunghi o medio-lunghi… e ha paura della classica spuntatina… Infatti taglio fatto a capelli bagnati non permette di calcolare con esattezza quanto inciderà sulle lunghezze, essendo più pesanti… e il rischio è spesso di ritrovarsi con una chioma più corta di quanto si vorrebbeUn altro vantaggio di questo taglio di capelli a secco è che tratta delicatamente i capelli fragili e sottili Il capello bagnato è più fragile ed elastico rispetto a quello asciutto, quindi più incline a rompersi… Per questo tipo di chiome il Dry Cut si trasforma in un taglio riparatore, che evita traumi al capelloNon a caso, per questi capelli si consiglia di effettuare una volta al mese uno shampoo secco e, in generale, è bene prestare attenzione ai capelli bagnati, evitando colpi di spazzola troppo decisi o asciugature aggressiveI capelli ricci e afro sono più predisposti a essere tagliati da asciutti, perché, in questo modo, si possono gestire meglio i volumi… Infatti, la lunghezza, il volume e la crescita dei capelli ricci è quasi impossibile da determinare con certezza se questi sono bagnati…La più grande paura di chi ha i ricci, infatti, è quella di tagliare troppo il capello quando sono bagnati con il conseguente problema di vederlo crescere troppo lentamente e quindi di avere un look rovinato per molti mesi… Se i ricci sono asciutti, mentre si tagliano si può già verificare l’effetto styling L’obiettivo poi, è disegnare il taglio in funzione della richiesta della cliente, di quanto volume vuole e dove lo vuole… Di solito si suggerisce di lavare i capelli il giorno prima e di asciugarli secondo le proprie abitudini, per valutare meglio insieme il l’effetto che si vuole ottenere… Il taglio a secco è ideale anche per chi necessita di tagliare solo le doppie punte… che sono più visibili a capelli asciutti… e soprattutto per chi non vuole brutte sorprese dopo una seduta dall’hairstylist Il taglio a capello bagnato è sempre un’incognita, anche quando il parrucchiere segue in modo minuzioso i passaggi da manuale… Il Dry Cut aiuta ad avere più controllo e ad avere subito ben visibile il risultato finale

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Dreadlocks Hair

Dreadlocks Hair è  un Hair Styling che oggi è tornato in auge grazie anche al Festival di Coachella… inerente a: treccine, anellini, ciocche fluo, nastrini e cascate glitter… Ma in realtà i Dreadlocks Hair nascono come riflesso di un profondo credo religioso che ha origini ben più radicate nei simboli dell’Induismo… Le fluenti “chiome attorcigliate”, letteralmente “incastrate”… sono diventate l’emblema della cultura Jamaicana degli anni ’70, diffusasi nel resto del mondo a ritmo di reggae grazie a Bob Marley che ha divulgato il “Rastafanierismo”… Infatti i Dreadlocks Hair sono più comunemente chiamati: Capelli Rasta

Sotto Stella MaxwellSotto Jasmine Sanders

Cimentarsi nella loro realizzazione richiede molto tempo e pazienza… Sebbene il metodo originale preveda l’applicazione di una pasta tipica jamaicana e di una tecnica specifica per dare il corretto movimento… pensate, una delle alternative più accreditate per ricrearli è quello dell’uncinetto, che viene utilizzato per lavorare ogni singola ciocca… Si procede prima con la cotonatura, possibilmente con un pettine a denti larghi e dopodiché con l’uncinetto si assemblano tutti i nodi ricreati (il vero cuore del dread)attorcigliandoli in un unico “dread”L’utilizzo di paste, cere, lacche fissative aiutano i meno esperti a sigillare le varie ciocche… E non è detto che i capelli debbano essere ricci o mossi per creare i famosi capelli rasta… Ogni tipologia, anche se non si è afroamericani, si presta se viene lavorata a dovere…

E se è vero che i Dreadlocks Hair sono ben identificabili, è altrettanto chiaro che non tutti sono uguali… Esistono varie tipologie e “dimensioni”. Da quelli più sottili, a quelli super ordinati in treccine, a quelli raccolti in scenografiche acconciature, a quelli mixati con ciocche colorate….

Sotto ZendayaSotto Lady GagaSotto RihannaSotto Zoe KravitzSotto Monroe GallatinSotto Alanna Arrington

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share