Flat Waves

Una delle tendenze in fatto di moda capelli 2017 sono le Flat Waves… tradotto dall’inglese: Onde PiatteEbbene sì, abbiamo visto che in questi anni, soprattutto nella stagione estiva, hanno predominato le Beach Waves, le onde che sono nate per imitare appunto l’effetto dei capelli in spiaggia… cavalcando “l’onda messy”… abbiamo visto acconciature spettinate che puntavano sul volume… Quest’estate invece l’acconciatura deve avere un effetto più pulito, anche se resta comunque il mood casualPer questo le Flat Waves sono state definite anche le “onde delicate” e meno decise di quelle generalmente viste finora… Le Flat Waves garantiscono un effetto ondulato naturale, senza agire sul volume ma solo sulla definizione del movimento dell’hairstyle… La forma delle onde è più attenuata… in sostanza sparisce “l’effetto boccoloso” del trend Boho Chic che finora ha imperversato…Con le Flat Waves viene fuori “il taglio”… soprattutto se le facciamo sui nuovi Blunt Cut, i “tagli netti” di cui abbiamo parlato nello scorso articolo… dove le punte sono ben definite… Il risultato è un’acconciatura fresca, ma soprattutto moderna elegante, ma adatta a qualsiasi occasione…

Sotto Lucy HaleSotto Emma RobertsSotto Emma StoneSotto Julianne Hough Sotto Gwyneth PaltrowSotto Ashley Benson Sotto Jessica Chastain Sotto Kim KardashianSotto Lily CollinsSotto Alexa ChungSotto Jennifer LawrenceA cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Blunt Cut

Se negli scorsi articoli abbiamo parlato ampiamente dei tagli asimmetrici, scalati e destrutturati… oggi parliamo di un’altra tendenza: il Blunt Cut… che tradotto dall’inglese significa: il taglio netto

Cosa sta a significare in realtà? Come è facile immaginare, se nei capelli scalati o “sfilettati”, vediamo le estremità dei capelli più leggere e, se vogliamo “vuote”… Il Blunt Cut prevede invece punte piene con linee nette che ne determinano la lunghezza…Viene fuori quindi la geometria del taglio, che è preferibilmente visibile sui capelli corti e di media lunghezza… Sui capelli infatti eccessivamente lunghi si viene a perdere un po’ la geometria del taglio netto e “l’effetto pieno” sulle punte che questo tipo di hairstyle prevede… Per intenderci, per avere un corretto Blunt Cut non bisognerebbe superare una certa lunghezza… prendiamo come esempio il Blunt Cut di Kim KardashianAnche se si tratta di un taglio apparentemente semplice, il Blunt Cut promuove uno stile glamour, sofisticato e contemporaneo per questo motivo è apprezzato dalle donne moderne che vogliono la comodità e la flessibilità dei tagli femminili… Conservando il suo aspetto ordinato e sobrio, il Blunt Cut può essere proposto in diverse interpretazioni… alla variante easy con riga centrale e fronte sgombra si può preferire la declinazione “laterale”, portando ovviamente tutti i capelli da un lato… o con frangia lunga o corta da poter pettinare anche leggermente aperta al centro, scegliendo la tipologia che meglio si adatta alla propria forma del viso.

Sotto Natalie Portman Sotto Lily CollinsSotto Margot RobbieSotto Felicity JonesSotto Naomi Watts

Anche se corti o medi, i capelli si possono anche portare in modalità mossa Con onde appena accennate o super voluminose, morbide e molto attuali, si può dare movimento alla testa ma senza perdere l’effetto netto e geometrico, che rimane visibile sulle punte dei capelli…

Sotto Jessica AlbaSotto Lucy HaleSotto Ashley BensonA cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share