Chin Lenght Bob

“Il taglio è l’accessorio di bellezza per eccellenza…
L’unico di cui una donna non può separarsi anche di notte…”

Questo è quello che ha dichiarato John Nollet, l’Hairstylist che ha realizzato il Chin Lenght Bob di Monica Bellucci, qualche giorno prima del suo compleanno… L’attrice, in completo giacca e pantalone bianco abbinato ad una camicia nera trasparente, ha sfoggiato un nuovo caschetto corto, lasciandosi alle spalle anni ed anni di look con i capelli lunghi… e tutto si è svolto in occasione della sfilata dei suoi amici stilisti Dolce & Gabbana, durante la recente Milano Fashion Week. Inutile dire quanto il suo look ci abbia guadagnato in freschezza. Monica insieme al suo parrucchiere, non ha scelto il classico Blunt Bob che arriva a metà collo, ma la sua versione più estrema, corta all’altezza del mento e dalle punte arrotondate… Infatti Chin Lenght Bob, vuol dire letteralmente: caschetto all’altezza del mentoJohn Nollet ha realizzato per i suoi 55 anni un taglio su misura che le “liftasse” il viso e che, allo stesso tempo, le illuminasse il colore intenso dei suoi capelli… Il risultato?! Un Bellucci-carrè strepitoso!… Très chic!!! Il Chin Lenght Bob potrebbe essere un escamotage beauty per camuffare una frangia che cresce lentamente… Senza dubbio è un taglio che può essere inserito a pieno titolo tra gli hairstyle anti-age che tolgono anni dal viso… Ma, soprattutto, un anticipo di tendenza dei tagli proposti dai saloni per questo autunno-inverno 2019/2020… Sotto alcuni esempi di celebrities che recentemente hanno già scelto il famoso caschetto “che sfiora” il mento… con diverse variazioni stilistiche da cui prendere ispirazione!

Sotto Rita OraSotto Kaia GerberSotto Lucy BoyntonSotto Jodie FosterSotto Anja RubikSotto Cate BlanchettSotto Diane KrugerSotto Jennifer LawrenceSotto Keira KnightleySotto Rosamund PikeSotto Emilia ClarkeSotto Lucy HaleSotto Jaimie AlexanderSotto Jenny MccarthySotto Charlize TheronSotto Christina Aguilera

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Wet Look Anni ’90

Il ritorno degli anni ’90 sui capelli, non è evidente solo per l’uso degli accessori di ispirazione “nineties”, come gli elastici foderati, i famosi Scrunchies… o i mega fermagli diffusi ultimamente da tutte le case di Moda… ma si può vedere anche in uno stile particolare di acconciatura che è rispuntata con grande fervore nelle ultime sfilate e su tutti i red carpet… Si tratta del Wet Look l’hairstyle effetto bagnato, non solo pensato per la stagione estiva, ma lo vedremo anche nei prossimi mesi, e le ultime passerelle autunno/inverno 2019/2020 confermano questo revival… Pensate che negli anni ’90 una delle prime donne viste sfoggiare questo tipo di look elegante e raffinato, ma molto “alternativo” per quell’epoca, sia durante i servizi fotografici e sia in occasione dei red carpet, fu la principessa Lady Diana

Sotto Lady Diana fotografata da Mario TestinoSotto Lady Diana durante un evento di beneficenza

Quessto sta a dimostrare che il Wet Look è un’acconciatura totalmente “trasversale”… adatta sia per outfit casual e modaioli… e indicata anche per le occasioni esclusive dove si vuole apparire glamour e sofisticateCapelli lunghi, medi o cortisciolti, semi raccolti, raccolti in chignon o in ponytail… o addirittura con un ulteriore effetto messy… non importa… c’è un giusto effetto bagnato per tutte!

Sotto Bella Hadid per VersaceSotto Barbara Palvin per la rivista GQSotto Kim Kardashian con un moderno Wet Wavy Long BobSotto Rita OraSotto Selena GomezSotto sempre Selena Gomez per la rivista CosmopolitanSotto Julianne HoughSotto Emma WatsonSotto Carey Mulligan per la rivista Harper’s Bazaar
Sotto Lucy HaleSotto Cara Delevingne per Stella McCartneySotto Kendall Jenner per Chanel con uno Wet Chignon a conchigliaSotto Miriam LeoneSotto Chiara FerragniSotto sempre Chiara Ferragni con una Wet Ponytail Sotto Taylor Swift dimostra che non sempre bisogna portare indietro i capelliSotto Gigi HadidSotto sempre Gigi Hadid per PradaSotto Amber HeardSotto sempre Amber Heard con un Messy Wet HairlookSotto Bella HeathcoteSotto Rihanna per la rivista VOGUE

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Tagli Medi 2019

La primavera è la stagione dei graduali cambiamenti di look… e perché non partire da un buon taglio di capelli?! La conferma arriva dal fatto che molte celebrities stanno cedendo alla tentazione di provare l’ebrezza del taglio medio

Sotto Mandy Moore che recentemente ha tagliato i suoi capelli affidandosi alla sua hairstylist Ashley StreicherPer l’attrice la sua hairstylist ha scelto un Soft Bob arricchito da onde naturali che ne conferiscono ancora più movimento…

Il taglio medio è considerato infatti una tipologia di taglio creativo, versatile e soprattutto più adattabileChi ha avuto i capelli corti li può avere medi in breve tempo

Per esempio Scarlett Johansson, ha messo da parte l’acconciatura azzardata vista negli anni scorsi, dove le parti inferiore e laterale della nuca erano rasate, e sta facendo pian piano crescere le lunghezze

Chi invece parte dai capelli lunghi e decide di cambiare look può farlo senza stravolgere l’immagine in modo drastico

Sotto l’attrice Brie Larson, che recentemente per esigenze di copione ha dato un taglio alla sua lunga chioma bionda optando per un moderno Long Bob

Non dimentichiamoci che una misura media può essere personalizzata e cucita addosso a tutte le tipologie di volto… Ecco perché così tante donne la scelgono… Basta farsi consigliare dal proprio hairstylist di fiducia… Si potrà optare per un classico Bob simmetrico tornato di tendenza, in stile “Glass Hair”… oppure per il Long Bob che ha una lunghezza perfetta adatta per chi ha mascelle e zigomi pronunciati, dando volume nella parte superiore… Questo volume in più regala maggiore equilibro e proporzione all’insieme… Oppure si potrà scegliere il Soft Bob, più mosso e voluminoso grazie al gioco di onde, a volte leggermente scalate… dove sicuramente viene fuori il carattere contemporaneo del taglio medio rimanendo una delle acconciature più trendy di stagione… Andiamo a vedere allora gli esempi più significativi dei tagli medi 2019...

Sotto Lucy HaleSotto Emma RobertsSotto Lucy BoyntonSotto Iris LawSotto Cara DelevingneSotto Hailey BaldiwnSotto Naomi WattsSotto Olivia PalermoSotto Alison SudolSotto Olivia CulpoSotto Vanessa HudgensSotto Dua LipaSotto Lea SeydouxSotto Mila Kunis

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Flat Waves

Una delle tendenze in fatto di moda capelli 2017 sono le Flat Waves… tradotto dall’inglese: Onde PiatteEbbene sì, abbiamo visto che in questi anni, soprattutto nella stagione estiva, hanno predominato le Beach Waves, le onde che sono nate per imitare appunto l’effetto dei capelli in spiaggia… cavalcando “l’onda messy”… abbiamo visto acconciature spettinate che puntavano sul volume… Quest’estate invece l’acconciatura deve avere un effetto più pulito, anche se resta comunque il mood casualPer questo le Flat Waves sono state definite anche le “onde delicate” e meno decise di quelle generalmente viste finora… Le Flat Waves garantiscono un effetto ondulato naturale, senza agire sul volume ma solo sulla definizione del movimento dell’hairstyle… La forma delle onde è più attenuata… in sostanza sparisce “l’effetto boccoloso” del trend Boho Chic che finora ha imperversato…Con le Flat Waves viene fuori “il taglio”… soprattutto se le facciamo sui nuovi Blunt Cut, i “tagli netti” di cui abbiamo parlato nello scorso articolo… dove le punte sono ben definite… Il risultato è un’acconciatura fresca, ma soprattutto moderna elegante, ma adatta a qualsiasi occasione…

Sotto Lucy HaleSotto Emma RobertsSotto Emma StoneSotto Julianne Hough Sotto Gwyneth PaltrowSotto Ashley Benson Sotto Jessica Chastain Sotto Kim KardashianSotto Lily CollinsSotto Alexa ChungSotto Jennifer LawrenceA cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Blunt Cut

Se negli scorsi articoli abbiamo parlato ampiamente dei tagli asimmetrici, scalati e destrutturati… oggi parliamo di un’altra tendenza: il Blunt Cut… che tradotto dall’inglese significa: il taglio netto

Cosa sta a significare in realtà? Come è facile immaginare, se nei capelli scalati o “sfilettati”, vediamo le estremità dei capelli più leggere e, se vogliamo “vuote”… Il Blunt Cut prevede invece punte piene con linee nette che ne determinano la lunghezza…Viene fuori quindi la geometria del taglio, che è preferibilmente visibile sui capelli corti e di media lunghezza… Sui capelli infatti eccessivamente lunghi si viene a perdere un po’ la geometria del taglio netto e “l’effetto pieno” sulle punte che questo tipo di hairstyle prevede… Per intenderci, per avere un corretto Blunt Cut non bisognerebbe superare una certa lunghezza… prendiamo come esempio il Blunt Cut di Kim KardashianAnche se si tratta di un taglio apparentemente semplice, il Blunt Cut promuove uno stile glamour, sofisticato e contemporaneo per questo motivo è apprezzato dalle donne moderne che vogliono la comodità e la flessibilità dei tagli femminili… Conservando il suo aspetto ordinato e sobrio, il Blunt Cut può essere proposto in diverse interpretazioni… alla variante easy con riga centrale e fronte sgombra si può preferire la declinazione “laterale”, portando ovviamente tutti i capelli da un lato… o con frangia lunga o corta da poter pettinare anche leggermente aperta al centro, scegliendo la tipologia che meglio si adatta alla propria forma del viso.

Sotto Natalie Portman Sotto Lily CollinsSotto Margot RobbieSotto Felicity JonesSotto Naomi Watts

Anche se corti o medi, i capelli si possono anche portare in modalità mossa Con onde appena accennate o super voluminose, morbide e molto attuali, si può dare movimento alla testa ma senza perdere l’effetto netto e geometrico, che rimane visibile sulle punte dei capelli…

Sotto Jessica AlbaSotto Lucy HaleSotto Ashley BensonA cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share