Colore Capelli Anti-age

Tempo fa, in un articolo, abbiamo detto quanto sia importante un buon taglio di capelli per incorniciare bene il viso, per esaltare i lineamenti e perché no: per ottenere un effetto anti-age, ovvero, riuscire ad avere quel look che aiuta a dimostrare meno anni… Dalle creme con formulazioni sempre più sofisticate, ai trucchetti strategici del make-up, ai trattamenti sempre più avanzati… fino all’universo capelli… Anche le chiome, del resto, giocano il loro ruolo fondamentale nella partita della bellezza anti-ageSia che si parli di taglio, appunto, ma anche che si tratti del colore, ritenuto dagli esperti un elemento imprescindibile!Tra gli altri, a sostenere la teoria che la giusta scelta di colore di capelli aiuti a rallentare il passare del tempo sul proprio aspetto, è il celebre haircolorist australiano Damien Rayner… Secondo la sua teoria, per dare alle chiome un aspetto più fresco, bisogna ricreare il più possibile sulla cliente quello che era il colore avuto in giovane età… cioè: non bisogna allontanarsi troppo dal “suo colore d’origine”

Sotto Jennifer Aniston… a 21 anni e oggi a 51 anni… 30 anni dopo… Ebbene, se passiamo ad osservare la sua chioma, il colore delle radici è praticamente identico… Il suo colore naturale è stato addirittura valorizzato aggiungendo un gioco di sfumature… In fatto di colorazione anti-age, la giusta regola sarebbe trovare un compromesso per ottenere un colore né piatto e né troppo costruito… Una via di mezzo che rispetti il passare del tempo ma che non stravolga del tutto il naturale aspetto della cliente…Sotto Monica Bellucci… a 20 anni e oggi a 55 anni… Che dire… Giustamente sceglie di mantenere il colore scuro della base arricchendolo con delle sottili highlights color nocciola… Facendo così di rende ancora più delicato ed elegante il risultato… Poi il taglio e la frangia sbarazzina sono degli azzeccati “escamotage” che illuminano ulteriormente il suo viso!Sotto Cate Blanchett… a 18 anni e oggi a 50 anni… L’attrice mantiene la sua caratteristica peculiare di essere bionda… ma con l’età sembra che addirittura sia migliorata! Come dice l’haircolorist Damien Rayner, il biondo naturale con l’età che avanza, se non è ben trattato tende ad invecchiare e ad involgarire, soprattutto se sfocia nel platino più estremo… Invece se arricchito di riflessi di luce, “svecchia” immediatamente accendendo il voltoSotto Susan Sarandon… a 20 anni e oggi a 73 anni… E’ una donna che con gli anni ha sempre conservato i suoi capelli color rame, rispettando, come è giusto, la sua carnagione, il colore degli occhi e l’intensità del tono delle sopracciglia… Tutti aspetti da non sottovalutare per chi vuole un risultato anti-età!… Ora i suoi capelli sono ancora più brillanti, ma non di un rame troppo eccessivo… anzi, il risultato è elegante e raffinato… che bene si sposa col suo incarnato di luna…Ricapitolando, riportiamo le parole di Damien Rayner al giornale Harper Bazaar: “Il colore giusto, soprattutto con l’età, dipende dalla tonalità della pelle. Per valorizzare il viso si devono tenere presenti quattro aspetti: 1) carnagione… 2) colore e disegno delle sopracciglia… 3) quantità di capelli… 4) taglio… Con la pelle chiara sono più indicati i colori tenui come il ramato e il biondo non troppo chiari. Mentre se è chiara, ma rosata, è meglio un gioco di biondi caldi come i dorati e i beige… Infine, se la carnagione è olivastra o scura, meglio puntare su giochi di luci e ombre dal marrone al nocciola…”…

Inoltre noi vi consigliamo di andare a cercare una vostra foto di quando eravate giovani… fatela vedere al vostro haircolorist di fiducia, sicuramente vi saprà dare i giusti consigli anti-age in fatto di colore! Provate!

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Inverted Bob

Il caschetto è ormai da diverso tempo sulla cresta dell’onda delle tendenze haircut e non sembra intenzionato a cedere lo scettro… Ad ogni nuova stagione si reinventa, declinandosi in versioni sempre più accattivanti e sbarazzine. Abbiamo già visto la versione Chin Bob, il taglio quasi estremo all’altezza del mento… Ma tra le varie versioni c’è il cosiddetto Inverted Bob, una variazione in termini di simmetrie del classico caschetto che sembra essere già molto apprezzata per il nuovo autunno-inverno 2019/2020… ma che ha le sue origini negli anni ’90… E siccome quest’anno c’è il ritorno dei Nineties, gli hairstylist lo stanno riproponendo però con un’ottica contemporanea…

Sotto Jennifer Aniston

La particolarità di questo taglio è quella di essere più corto dietro e più lungo davanti. Lo si può eseguire mantenendo totalmente la forma piena e quindi senza nessuna scalatura ma solo con sfilature bilanciate nella parte sottostante del taglio… o creare una scalatura che è più alta nella parte posteriore e man mano che si va verso le parti laterali diminuisce per fondersi perfettamente con la lunghezza dei lati… La differenza con il Bob assimetrico degli anni ’90, è che in quel caso la scalatura da dietro a davanti era più accentuata, creando un vero e proprio “scalino”, e le punte davanti erano più lunghe e a volte anche “invadenti” sul viso… In questo caso invece la scalatura è più discreta e “le punte davanti” creano un contorno equilibrato che incornicia perfettamente il viso…

Sotto Khloé Kardashian

Sia che lo style finale sia ultraliscio o che sia morbido, con leggere waves… per essere un vero Inverted Bob, il “dislivello” tra la parte posteriore e quella anteriore, quindi si deve notare anche se appena accennato…

Sotto Naomi WattsSotto Gwyneth Paltrow

La forma del viso adatta per l’Inverted Bob, a parte l’ovale che viene definito il viso perfetto su cui potere fare di tutto, su queste linee di taglio sono ideali i visi con forme quadrate, rettangolari o a cuore. Si dovrebbe evitare sui visi molto allungati perché si accentuano i lineamenti…

Sotto Emily Ratajkowski

L’Inverted Bob può anche essere impreziosito da una frangetta… L’aspetto potrebbe assumere un’aria ancora più sofisticata ed elegante se il finish sarà ultraliscio…

Sotto Bryce Dallas Howard

Se invece si vuole avere un aspetto più informale e moderno si può optare per uno style leggermente messy… e così stravolgere le linee classiche…

Sotto Julianne Hough

E magari si potrebbe creare un ciuffo laterale per sdrammatizzare la frangia… praticamente è un taglio molto versatile…

Sotto Taylor Swift

La gestione dell’Inverted Bob, nonostante le linee geometriche, si presenta semplice in quanto non richiede una continua messa a punto del taglio… Ovviamente si dovrà tenere sotto controllo la scalatura… Se per esempio il “dislivello” non piace più si potrà attenuarlo con delle leggere sfilature davanti…

Sotto Selena Gomez

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share