Skunk Hair

La tendenza dei capelli Skunk, in realtà nasce negli anni ’90… in piena epoca Grunge portare i capelli bicolore era considerato un segno distintivo tipico dell’anticonformismo della cultura musicale di quegli anni

Sotto Christina AguileraSotto Avril LavigneSotto Gwen Stefani

La moda Skunk Hair deve il suo nome alla caratteristica pelliccia bicolore di un buffo mammifero…. infatti Skunk, in inglese, significa puzzola!!! In sostanza, si tratta di sfoggiare una chioma di due diverse tonalità, possibilmente in forte contrasto cromatico, quindi una molto chiara, l’altra molto scura…

La prima regola degli Skunk Hair è che non ci sono regole! I capelli bicolore, infatti, non seguono una precisa linea guida… la tendenza vede solamente una sezione di chioma di un colore diverso da quello naturale… Ovviamente, la nuance in questione deve essere vibrante, estrosa e senza limiti! Fra le giovanissime questo stile ha letteralmente fatto breccia nei loro cuori e sono sempre di più le ragazze che si convertono ai capelli bicolore… Basta farsi un giro su Instagram o su Pinterest che si possono trovare tante idee su come accostare i colori a contrastoGli Skunk Hair, ovviamente, si possono ottenere solamente mediante un procedimento di decolorazione… Questo significa che la sezione di chioma da voi scelta per essere colorata in maniera semipermanente dovrà prima di tutto essere depigmentata facendo in modo che la nuova nuance attecchisca. Ovviamente, per lavori di questo genere, il consiglio è sempre quello di affidarsi a un parrucchiere esperto che possa consigliarvi al meglio e, soprattutto, che non rischi di rovinare i vostri capelli!!!Dunque il revival dell’epoca Grunge e dell’estetica ribelle tipica degli anni ’90 è ufficialmente in corso… E anche le protagoniste del panorama musicale attuale cercano di evocare questo tipo mood

Sotto Billie EilishSotto Dua LipaSotto Francesca Michielin

E non solo nell’ambito musicale, ma i capelli bicolore sono portati alla ribalta anche dal cinema con il nuovissimo film della Disney: “Cruella”… la stilosa ed intrigante versione del personaggio Crudelia De Mon interpretato dall’attrice Emma Stone

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Little Bob

Il cambio look di primavera è guidato dalla naturalezza dello styling, dalla versatilità del taglio e da un approccio alla bellezza che guarda al futuro con positività, facendo tesoro dell’essenziale… Con questo spirito si afferma il Little Bobil taglio più modaiolo di questa primavera 2021!

Sotto Taylor LaShae

La popolarità dei capelli a caschetto dunque non accenna a diminuire… È stato il taglio must-have per tutto l’anno scorso, e pare proprio che continuerà a dominare incontrastato anche nell’anno 2021… Certo, esistono già molte declinazioni del Bob più classico (come il French Bob per esempio, Monica Bellucci l’anno scorso ne è stata una pioniera!), ma ci sono anche tante nuove variazioni del look in vista della bella stagione… una di queste è appunto il Little Bobche a differenza del French Bob è “un filino” più lungo… ma non troppo!

Sotto Francesca Michielin

Il Little Bob, come tutti i caschetti, è un taglio che sta bene a tutte… si adatta perfettamente al viso di ogni donna e al look di qualsiasi età… Inoltre si presta a qualsiasi messa in piega vogliate, dalla più liscia e disciplinata alla più mossa/riccia e rock!

Sotto Jessy Mendiola

Il Little Bob è un taglio spigliato, con quel certo je ne sais quois, ma con un paio di differenze fondamentali… La lunghezza è l’elemento chiave di questo taglio di capelli a caschetto versione mini… Viene tagliato all’altezza della mandibola, accarezzando il mento, per questo viene chiamato “little”… Infatti la parola più che per “piccolo” sta per “delizioso”

Sotto Lily Collins per Lancôme

Essendo il Little Bob un caschetto sempre corto, più o meno subito sotto il lobo delle orecchie, crescendo rimarrà sempre e comunque in ordine… sarà prima un classico Bob e poi un Long Bob…insomma, le lunghezze rimarranno gestibili…

Sotto Kaia Gerber

Quello che rende il Little Bob davvero interessante è la texture naturale… e inoltre il finish quasi imperfetto… Adatto per chi ha i capelli un pò ribelli… e piace sfoggiare una chioma come dicono i francesi:  au naturel

Sotto Lucy BoyntonSotto Lucy Hale

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share