Velvet Mania

In questo mese di febbraio 2018 si afferma una nuova tendenza per quanto riguarda gli accessori moda per capelli: la Velvet Mania… L’uso degli accessori in velluto per le acconciature sta diventando virale!… Un po’ questa tendenza anticipa gli accessori floreali tipicamente primaverili e i turbanti estivi che vedremo nei prossimi mesi… Il velluto è più consono a questo periodo, e fa assumere a qualsiasi raccolto o semi-raccolto un tono chic e romantico

Basta un nastro di velluto nero o colorato per formare un bel fiocco tra i capelli… e realizzare una Low Ponytail… 

L’hairstylist Guido Palau ha realizzato appositamente per la sfilata della stilista Tory Burch dei maxi fiocchi di velluto nero per raccogliere le code basse delle modelle… Sotto alcuni scatti… Le versioni delle Ponytail con i Velvet Ribbons ovviamente possono essere svariate… Sotto alcune celebrities, che hanno scelto di personalizzare la loro semplice Ponytail con un tocco sofisticato di velluto… Quindi questa è la prova che è un accessorio adattissimo per le grandi occasioni e per sfilare sui red carpet

Sotto Gwyneth Paltrow Sotto Kate MiddletonSotto Sienna Miller Sotto Margot Robbie 

Ma come mai hanno così tanto successo gli accessori in velluto per capelli?! Le motivazioni dietro la riscoperta di questo trend sono molteplici e innanzitutto, comprendono un ritorno agli anni ’90 che sta influenzando il nostro modo di vestirci e di pettinarci… Non è un caso la passione riscoperta per gli Scrunchies che nella variante vellutata aggiungono un tocco inaspettatamente glamour all’acconciatura anche per gli outfit più informali…… 

E ovviamente la modalità di applicare un accessorio di velluto sui capelli è praticamente infinita… la variante Velvet può essere applicata sui cerchietti, elastici, fermagli… ma la verità novità di quest’anno sono le fasce e i turbanti


A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Punte all’insù!

Proprio come nella categoria fashion, anche nel mondo dei capelli i trend ci sono dei corsi e dei ricorsi storici… Ma se nel mondo della moda l’era che sta tornando alla grande è quella degli anni 90, nel mondo dei capelli sta rispuntando un trend che non vedevamo dai primi anni 2000… Sono i capelli lisci, con la riga laterale o centrale e le punte all’insù, che sfidano la forza di gravità! Capelli con le punte all’insù!

Sotto Bella Hadid ha optato per uno stile super rigoroso con la riga laterale e con una combinazione di punte all’insù e effetto wetL’effetto bagnato è un must have per questa stagione invernale che rilanciare le acconciature minimal ma estremamente raffinate…Sotto Margot Robbie sceglie sempre la riga laterale, ma lo styling dei capelli è più naturale e morbido… Sotto Emma Stone ha scelto un’acconciatura più voluminosa mantenendo sempre le punte all’insù… Sotto Emilia Clarke con un Bob medio, che porta liscissimo e con le punte leggermente all’insù, con la riga centrale e riprende il modaiolo stile wet smorzando l’effetto di “brava ragazza”…  Le punte all’insù possono donare un look retrò anche ad un oufit moderno… un gioco di contrasti che gli stilisti usano spesso… Il concetto delle punte all’insù va bene anche accoppiato ai tagli geometrici… sia sui capelli di media lunghezza e sia sui capelli corti… sia con con frangia o senza.. perché danno ancora più movimento alla chioma… e questa “struttura dinamica” è sicuramente di forte impatto visivo e bella da vedere… 

A cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share

Blunt Cut

Se negli scorsi articoli abbiamo parlato ampiamente dei tagli asimmetrici, scalati e destrutturati… oggi parliamo di un’altra tendenza: il Blunt Cut… che tradotto dall’inglese significa: il taglio netto

Cosa sta a significare in realtà? Come è facile immaginare, se nei capelli scalati o “sfilettati”, vediamo le estremità dei capelli più leggere e, se vogliamo “vuote”… Il Blunt Cut prevede invece punte piene con linee nette che ne determinano la lunghezza…Viene fuori quindi la geometria del taglio, che è preferibilmente visibile sui capelli corti e di media lunghezza… Sui capelli infatti eccessivamente lunghi si viene a perdere un po’ la geometria del taglio netto e “l’effetto pieno” sulle punte che questo tipo di hairstyle prevede… Per intenderci, per avere un corretto Blunt Cut non bisognerebbe superare una certa lunghezza… prendiamo come esempio il Blunt Cut di Kim KardashianAnche se si tratta di un taglio apparentemente semplice, il Blunt Cut promuove uno stile glamour, sofisticato e contemporaneo per questo motivo è apprezzato dalle donne moderne che vogliono la comodità e la flessibilità dei tagli femminili… Conservando il suo aspetto ordinato e sobrio, il Blunt Cut può essere proposto in diverse interpretazioni… alla variante easy con riga centrale e fronte sgombra si può preferire la declinazione “laterale”, portando ovviamente tutti i capelli da un lato… o con frangia lunga o corta da poter pettinare anche leggermente aperta al centro, scegliendo la tipologia che meglio si adatta alla propria forma del viso.

Sotto Natalie Portman Sotto Lily CollinsSotto Margot RobbieSotto Felicity JonesSotto Naomi Watts

Anche se corti o medi, i capelli si possono anche portare in modalità mossa Con onde appena accennate o super voluminose, morbide e molto attuali, si può dare movimento alla testa ma senza perdere l’effetto netto e geometrico, che rimane visibile sulle punte dei capelli…

Sotto Jessica AlbaSotto Lucy HaleSotto Ashley BensonA cura di ©www.SoniaBaglieri.com

Share